Cosa fare a Budapest con bambini

Idee weekend: cosa fare a Budapest con bambini

Racconto di viaggio di mamma Francesca 

Un viaggio a Budapest con bambini, anche piccolissimi? Si può. E ve lo racconto in 3 mosse. Tre cose belle di Budapest, tre cose che ho amato di questa città quando ci sono stata col mio bimbo, tre cose che secondo me non si devono mancare e che mi sento di consigliare a chi ci va con bimbi che non hanno ancora compiuto un anno. Solo tre, in una città che ne varrebbe centinaia, ma ne scelgo tre come la famiglia che siamo diventati con l’arrivo del nostro piccolo.

Vista Parlamento. Budapest 0-12. Credits: PatatoFriendly

Vista Parlamento. Budapest 0-12. Credits: PatatoFriendly

E Budapest “per tre” e’ stata la prima destinazione “fuori Italia” del nostro piccolo nonché il suo primo volo. Un volo low-cost in cui il suo “non posto a sedere” e’ costato di più dei nostri due biglietti molto low-budget e un volo d’inverno (con tempo di neve e pioggia) perché  coi piccolissimi si può viaggiare sempre, con le dovute attenzioni ovviamente!

Quindi, Budapest in inverno con un bimbo di nemmeno cinque mesi. “Ma siete pazzi?”. Ecco è iniziato cosi’ il nostro viaggio, con qualche commento trattenuto e qualche “angoscia” espressa da parte dei nonni.

Per fortuna la nostra pediatra ha tre figli, tanto buonsenso e tanta voglia di viaggiare. E allora via, a camminare per le vie della città, nonostante la neve, perché  se fa freddo il bimbo lo copri con il telo di plastica e la cioccolata calda con una fetta di torta sono uno dei piaceri da non perdersi da queste parti  e allora … Cosa c’è di meglio della scusa di una “sosta” per la poppata per fermarsi a berla?

budapest con bambini

Dolce pausa a Budapest. Credits: PatatoFriendly

E quindi ecco qui i miei “fantastici tre”:

1. Budapest con bambini: crociera sul fiume

Budapest è anche il suo fiume, il Danubio, che non è certo blu (né mai lo è stato) ma è ricco di fascino e di magia. E allora vale la pena salire su una delle numerose imbarcazioni da crociera, in partenza a tutte le ore, e godersi, lentamente e cullati dal fiume, la vista di questa splendida città. Un ottimo modo per coccolare anche il nostro piccolo tra le braccia…

E poi, visto che la magia di Budapest la si apprezza di sera, cosa c’è di meglio di una crociera al tramonto? Quando la città  si illumina di tutte le sue luci e diventa romantica quanto Parigi…

2. Budapest con bambini: la Casa Museo del Terrore

Magari non tutti saranno d’accordo, ma io lo metto tra i must e Valentina, che un po’ mi conosce, forse se l’aspettava. Perché, per me, la memoria è importante. E tappa obbligata è questo museo che raccoglie in sé gli orrori che questa meravigliosa città ha dovuto subire e affrontare, rinascendo poi più forte e più bella che mai.Il museo poi e’ “carrozzinabile”, grazie ad ascensori e pedane, ed ha anche un bar al suo interno per la sosta dei piccolissimi. Insomma, in un’età in cui ancora non capiscono, non ci sono spiegazioni da dare ed io a Budapest il mio bimbo l’ho portato anche qui. Sperando di potercelo riportare tra qualche anno!

budapest con bambini

Casa del Terrore. Budapest con bambini. Credits: PatatoFriendly

3. Budapest con bambini: il treno a vapore

Tra tutte le cose che si possono fare in città, io come terza ho scelto il trenino. Si tratta di un treno molto particolare in cui tutto il personale, tranne il macchinista, è composto da bambini delle scuole. Il treno corre sbuffando lentamente sulle colline di Budapest e permette di ammirare il panorama e sentirsi “parte della storia”.

Si può scendere alle stazioni intermedie per scattare qualche foto o fare una passeggiata ma, visto che il clima a Budapest non e’ sempre mite, può anche essere un’ottima scusa per starsene al calduccio guardando fuori, mentre il piccoletto è in braccio felice e noi ci rilassiamo un po’!

budapest con bambini

Budapest 0-12. Giro in treno a vapore. Credits: PatatoFriendly

Budapest è (ovviamente) anche tanto altro.  E’ il Parlamento, il Castello e la sua vista, la Chiesa di Mattia Corvino e la Cattedrale di Santo Stefano, la Piazza degli Eroi e il quartiere ebraico, i musei e le vie dello shopping. E ovviamente le terme!

Insomma, l’itinerario completo della mia Budapest l’ho già  scritto (e se siete curiosi potete andare a leggerlo a questo link). Queste, però, sono le mie tre cose da non perdere, tutte “testate” dal mio piccolo viaggiatore.

Perché come al solito, viaggiare “zero-dodici” si può. Ed un viaggio a Budapest con bambini sarà un’esperienza meravigliosa! Parola di mamma viaggiatrice!

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

8 Responses to Cosa fare a Budapest con bambini

  1. viaggideirospi Rispondi

    15/03/2013 at 10:47

    hihihihi!!!! Come sono d’accordo con la Franci!!!

  2. Silvia Rispondi

    13/06/2013 at 12:34

    grazie delle info, noi pensiamo di andarci a luglio e il piccolo avrà 5 mesi.
    ma dimmi una cosa, forse non l’hai fatto perchè inverno ma … si puo’ andare alle terme con il bébé ?
    voglio dire, ovvio che non lo meti a mollo, ma c’è possibilità magari bagnandosi a turno di entrare tutti e tre ?

    grazie dell’info

    • Francesca Patatofriendly Rispondi

      16/06/2013 at 11:05

      Ciao Silvia
      Tra le tante terme di Budapest forse le più adatte ai bimbi sono i bagni Szechenyi con ampie vasche esterne.
      Ti conviene però informarti prima con la pediatra se vuoi farlo immergere e vedere sul sito della struttura se ci sono orari particolari.
      Nel nostro caso ci siamo andati in inverno e nevicava (!!)… 🙂
      Se hai bisogno di qualche consiglio scrivimi pure via mail!l’indirizzo lo trovi sul mio sito!
      Francesca

  3. mario Rispondi

    15/02/2016 at 14:43

    La cittá é tra i miei favoriti! Grazie per questo articolo, che leggendo questo mi ricordo di mio tempo a Budapest 🙂 Tanti saluti

Rispondi a Valentina Cappio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *