Il Giardino Sospeso: tarzaning per bambini

Arrampicarsi sugli alberi. Da piccola, era uno dei miei giochi preferiti. A quei tempi, non esistevano i Parchi Avventura. O almeno credo. Io mi arrampicavo sui noccioli del giardino di mio nonno. Ed era una sensazione elettrizzante. Oggi, non ne vedo più tanti. Di bambini che si arrampicano sugli alberi, intendo. A pensarci bene, certi giochi non esistono quasi più: andare in bici senza mani, tirare sassi con una fionda, pattinare a rotta di collo sulle discese dei garage … Troppi rischi, troppa paura di farsi male. Eppure, io quei giochi li ho fatti. E ho vissuto un’infanzia felice. Ho imparato a soppesare il pericolo, a gestire la paura. A mettermi alla prova.

parco avventura toscana 3

Ecco perché è stato meraviglioso trascorrere qualche ora tra rami, corde, carrucole e moschettoni. Lassù – sospesi nel vuoto – si ritrova quel senso di avventura che, a volte, tanto ci manca. I grandi riscoprono, finalmente, il loro lato bambino. E i bambini conquistano la loro agognata libertà, lontani anni luce (in realtà solo qualche decina di metri, ma tanto basta) dalle ansie e dall’apprensione di mamma e papà.

Parco Avventura toscana 6

Camminano sospesi nel vuoto, si lanciano da un albero all’altro, infilano i piedini in anelli instabili, si dibattono come pesci in reti di corda. Affrontano ostacoli. E scoprono di poterli superare. Da soli.

parco avventura toscana 4

Insomma, è stata davvero una straordinaria avventura per Leo e per papà Fabio (io, come sempre ero addetta alle foto e il povero Ale deve raggiungere il metro e dieci prima di potersi arrampicare…). Armati fino ai denti (di caschetto, imbragatura, moschettoni e carrucole!), i due prodi cavalieri si sono trasformati in coraggiosi Indiana Jones, provando l’ebrezza di toccare il cielo. O quasi…

parco avventura papà

“Pericolo” a misura di bambino

In realtà, di pericoli non ce ne sono. Perché ci si diverte in assoluta sicurezza. Grazie all’attrezzatura e alle simulazioni fatte a terra in compagnia di un istruttore, i percorsi possono  essere affrontati anche dai bambini più piccoli (nel caso di questo parco in particolare, i bimbi devono però avere un’altezza minima di 110 cm). Prima di iniziare, grandi e piccini vengono accompagnati dal personale del parco in un mini-percorso di prova, attraverso cui si impratichiscono con i materiali ed i sistemi di sicurezza, imparando ad eseguire correttamente le procedure di ancoraggio e l’utilizzo corretto dei moschettoni.

Parco Avventura Toscana simulazione

In questo modo, qualora durante lo spostamento il bimbo dovesse scivolare, resta agganciato alla corda, grazie ai moschettoni e all’imbragatura. Questa stessa attrezzatura, insieme ad un sistema di carrucole, permette anche di volare (letteralmente) da un albero all’altro. Immaginate la gioia di piccoli e grandi mentre ci si trasforma in veri Tarzan?!

parco avventura toscana 7

I percorsi adatti ai bambini sono tre, con crescente livello di difficoltà ed altezze diverse. Includono passerelle, ponti nepalesi, ponti tirolesi, liane volanti, tronchi oscillanti e tante altre prodezze.

parco avventura toscana 1

Oltre ad essere una divertente avventura all’aria aperta, il tarzaning stimola la coordinazione, la concentrazione e  l’attitudine a riconoscere gli ostacoli e a superarli.

Parco Avventura toscana 6

E poi… volete mettere la vista che si gode da lassù? Il mondo, dall’alto, sembra forse più bello e più umano… Chiudete gli occhi ora. E saltate nel vuoto.

Parco Avventura toscana 5

Il Giardino Sospeso

Il Parco Avventura Il Giardino Sospeso si trova in Toscana, a pochissima distanza dalle spiagge di Cecina e Vada (Bandiera Blu per la qualità delle acque e dei servizi). Oltre ad offrire i percorsi di tarzaning, propone anche un servizio di noleggio bici,  tiro istintivo con l’arco, percorsi di trekking e arrampicate in verticale.

parco avventura cinghiale

C’è inoltre la possibilità di organizzare meravigliosi pic-nic nel grande prato, proprio di fronte ai percorsi acrobatici tra gli alberi. E’ possibile noleggiare uno dei barbecue presenti ed acquistare la carbonella al punto ristoro del parco. Meraviglioso da osservare insieme ai bimbi, il gruppetto di cinghiali che si rotolano nel fango in un recinto in fondo al prato!

Informazioni pratiche

  • Come arrivare: il parco avventura si trova a circa 500 mt dall’uscita Cecina Nord della Variante Aurelia, direzione Volterra. Coordinate per il navigatore:  43°20’42.58” N – 10°32’09.82” E
  • Orari di Apertura: Dal 1 Marzo al 31 maggio: sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00; Dal 1 Giugno al 16 Settembre, tutti i giorni dalle ore 10:00; Dal 17 Settembre al 30  Novembre sabato e domenica festivi dalle ore 10:00. Chiusura biglietteria 2h30′ prima del tramonto – chiusura percorsi 1h prima del tramonto. Tiro istintivo con l’arco: tutti i giorni di apertura del Parco ( chiedere in biglietteria l’orario)
  • Costo tarzaning:  12 euro per i bambini al di sotto dei 140 cm di altezza; 15 euro per adulti e bambini oltre i 140 cm di altezza. Il biglietto da diritto ad accedere ai percorsi per 2 ore e 30′ consecutive, a partire dalla consegna dell’attrezzatura.
  • Percorsi: adatti a tutti i bambini, purché alti almeno 110 cm.
  • Contatti:  email info@ilgiardinosospeso.it tel 335-7726323; sito web www.ilgiardinosospeso.it

Idea weekend

Il Parco Avventura Il Giardino Sospeso è stato uno dei luoghi meravigliosi visitati durante un fantastico weekend con i bimbi, in Costa degli Etruschi. Qui trovate l’itinerario completo e tutte le informazioni pratiche per organizzare un finse settimana simile al nostro.

Parchi Avventura in Italia adatti ai più piccoli

  • San Marino Adventure: percorsi adatti ai bambini a partire dai 2 anni
  • Parco Avventura Saltapicchio (Parma): con percorsi per bambini alti almeno 100 cm
  • Skipark (Rimini): percorsi anche per bambini a partire dai 2 anni
  • Parco Avventura Cerwood (Reggio Emilia) percorsi adatti a bambini alti almeno 100 cm; per i piccolissimi c’è una meravigliosa area giochi con sabbia, ruspe, trattorini, secchielli, palette, pista per trattori a pedali, gonfiabili, tavoli da lavoro, trampolini e casette sugli alberi
  • Parco Sospeso degli Spiazzi di Gromo (Bergamo): con percorsi adatti a bambini a partire dai 3 anni
  • Akropark Rio Centa (Trento) percorsi adatti anche ai piccolissimi; altezza minima 80 cm
  • Forest Park (Molveno – Trento):  percorsi adatti anche ai bambini sotto i 5 anni
  • Agility Forest Millepini (Asiago, Vi): percorsi adatti a bambini con altezza minima 90 cm
  • Parco Avventura di Caldaro (Bz): a partire dai 3 anni
  • Parco Avventura Selva del Buffardello (Lu): percorsi a partire da 1 metro di altezza
  • Indiana Park (Tarquinia): percorsi adatti anche a bambini sotto i 110 cm di altezza (a partire dai 2 anni di età)
  • Parco Avventura Le Madonie (Palermo): percorsi per bambini a partire dai 2 anni di età; il parco offre anche altre bellissime attività, come il trekking con l’asino e la possibilità di dormire sospesi a diversi metri d’altezza, all’interno di tende installate tra gli alberi
  • Parco Avventura Etna (Milo, Ct): con percorsi baby, anche per i bimbi a partire dai 2 anni.
Mi aiutate ad allungare la lista? Se siete a conoscenza di altri Parchi Avventura adatti anche ai bambini, segnalatelo nei commenti ed io li aggiungerò all’elenco di cui sopra. Grazie!
Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

16 Responses to Il Giardino Sospeso: tarzaning per bambini

  1. Pingback: In Costa degli Etruschi con i bimbi | The Family Company

  2. twins(bi)mamma Rispondi

    30/04/2013 at 12:32

    recentemente siamo andati qui http://bimamma.blogspot.it/2013/04/piccolo-break-pasquale-rocca-di-narni-e.html rifugio di CUPI
    è un rifugio dove si organizzano molti percorsi, arrampicate ed escursione con l’Associazione Gaia, noi non abbiamo provato i percorsi sospesi ma mi sembra un bel sito da consigliare.

    Poi circa una nno fa abbiamo fatto una esperienza molto positiva, grandi e piccoli al parco avventura http://www.trejaadventure.it/ nei dintorni di ROMA.

    • The Family Company Rispondi

      30/04/2013 at 20:07

      Grande!!!!! Questo rifugio mi attira da morire! Quasi quasi organizzo… Grazie mille per le preziose segnalazioni cara!

  3. Annalisa Rispondi

    30/04/2013 at 12:45

    Che bellezza! Voglio andarci anch’io….novella Jane col mio Tarzan da 90 chili!

    • The Family Company Rispondi

      30/04/2013 at 20:06

      A chi lo dici Annalisa! Non sai quanto ho invidiato i miei due uomini! Ideona! Prossima volta si organizza insieme. Io e te facciamo le Indiana Jones e gli uomini fanno i fotografi! Olè!

  4. Cristina Rispondi

    30/04/2013 at 15:43

    Ganzo, come si dice dalle mie parti! non conoscevo questo parco, poi io adoro la costa degli Etruschi, ci andremo (magari tra un paio di anni, la mia piccola ancora deve crescere un po’)!

    • The Family Company Rispondi

      30/04/2013 at 20:05

      Lo sai Cristina? Adoro anche io la Costa degli Etruschi. Non la conoscevo e me ne sono innamorata perdutamente. Ci ritorneremo prestissimo perché ci sono un sacco di posti che voglio ancora vedere! Grazie per essere passata di qua…

  5. viaggiebaci Rispondi

    01/05/2013 at 04:30

    Lo dico sempre che i bimbi che frequentano il parchetto vicino a casa mia sono fortunati: si arrampicano sugli alberi, rotolano giu’ dalla collina e ultimamente hanno anche la fionda ….
    Noi abbiamo fatto un parco avventura lo scorso anno e samir se lo ricorda ancora benissimo … xo’ non direi che e’ un luogo senza pericoli, anzi! Le norme di sicurezza sono ferree, ma basta um attimo di distrazione e il volo puo’ essere fatale… ricordo ancora come mi si e’ ghiaggiato il sangue nelle vene quando dopo qche settimana ho letto di un bimbo o bimba che e’ caduto dal circuito di 3 mt xche’ non ha agganciato uno dei due moschettoni ed e’ finito in rianimazione. Quindi occhi sempre ben aperti ….

    • The Family Company Rispondi

      01/05/2013 at 08:38

      Oddio Monica, mi fai venire i brividi. Devo dire che l’istruttore lì era sempre presente, da lontano, ma seguiva con attenzione i movimenti di Leo e più di una volta lo ha guidato nel corretto attacco del moschettone, perché è capitato che se ne dimenticasse uno. Ma magari era una giornata tranquilla e gli istruttori riuscivano a seguire più da vicino i bimbi. E’ anche vero che per i piccoli è obbligatoria la presenza di un genitore. Si, effettivamente gli occhi vanno tenuti aperti e magari l’ho dato per scontato (che un genitore fosse presente a controllare, da lontano – per dare al bimbo cmq la possibilità di “sentirsi” autonomo, ma pur sempre lì). Grazie per questa testimonianza, aggiusto il tiro nel testo.

      Se ti va di segnalare nei commenti il link al post del Parco Avventura che hai segnalato, è il ben accetto!!

      Baci (e viaggi) cara!!

  6. viaggideirospi Rispondi

    01/05/2013 at 14:20

    Ora che il Rospetto supera il metro e 10 ce ne vuole, ma lo farei di corsa io!! Sicurezza prima di tutto, certo, ma incidenti e disavventure possono succedere anche in casa….in teoria in questi luoghi, si dovrebbe essere sempre tutelati e protetti, per cui io mi sentirei abbastanza sicura!!!

  7. Michele Rispondi

    04/05/2013 at 09:49

    Spostandosi un po’ più a Nord, ci sono il Parco Avventura Salice Terme (Pavia) e il Parco Avventura Veglio (Biella), entrambi con un sistema di sicurezza speciale pensato proprio per i più piccoli, con 3 percorsi adatti a bambini di almeno 110 cm (dai 4 anni in su, ad averceli già così alti!!). In più, a Veglio, c’è una zona dedicata, il BimbiCamp, composta da un’area sospesa in una rete e una casa sugli alberi con accesso protetto. Qui i bambini possono essere anche di 3 anni e l’ingresso è gratuito se nella famiglia o gruppo c’è almeno un adulto pagante sui percorsi, altrimenti 5 euro. I prezzi dei due parchi, per gli altri percorsi, sono simili al Giardino Sospeso, con la differenza che qui si può restare anche tutto il giorno, senza pagare un euro in più! 😉

  8. Pingback: 4 idee week end con bambini in Primavera | The Family Company

  9. federica Rispondi

    23/09/2014 at 10:08

    Anche ad ischia in località fiaiano c’è un parco avventura “indiana park”!!se non sbaglio apre da giugno a settembre!!carino per i piccoli ma molto divertente anche per i genitori!!!!

  10. angelica Rispondi

    08/05/2015 at 09:30

    anche in umbria c’è un parco “Activo Park” e si trova in Valnerina. http://www.activopark.com
    e’ un parco divertimenti in natura.

Rispondi a viaggideirospi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *