La Locanda dei ViagGiocatori

Uno degli alberghi più belli e più insoliti in cui ci sia mai capitato di soggiornare… Immerso nel verde del Sud della Bretagna, si trova a poca distanza dalla leggendaria Foresta di Mago Merlino e di Re Artù.

auberge-des-voyajoueurs giochi 9

Che si tratti di un alloggio speciale, lo si capisce già dall’indirizzo:

Auberge des Voyajoueurs – Hôtel et jeux de société
Rue du Chaperon Rouge
Monteneuf

ossia Locanda dei ViagGiocatori – Hotel e giochi di società
Via di Cappuccetto Rosso
Monteneuf

I giochi

Qual è la sua particolarità? E’, nel senso più vero del termine, un hotel per bambini di tutte le età. Sin dall’accoglienza… si viene, infatti, catapultati in un girotondo di giochi. Eh già! Perché tutti gli spazi comuni, sia all’estero che all’interno, traboccano di giochi: grandi, piccoli, in legno, da scatola, da giocare in solitaria o in gruppo…

auberge-des-voyajoueurs alberghi insoliti in bretagna

La Dama Gigante in giardino

auberge-des-voyajoueurs alberghi insoliti in bretagna

Forza 4 formato Extra Large

Mega Shangai in giardino

Mega Shangai in giardino

Giochi di strategia, giochi riflessivi, giochi di equilibrio, giochi di velocità, giochi divertenti, giochi tradizionali…

auberge-des-voyajoueurs giochi 1

Carte, palle, biglie, piste, bocce giganti, trottole, dadi, parole…

auberge-des-voyajoueurs giochi 7

Auberge 3

Giochi chiassosi, giochi silenziosi, giochi da fare a coppia, o in gruppi di oltre 10 giocatori!

auberge-des-voyajoueurs alberghi insoliti bretagna

Una delle due sale giochi

Auberge des VoyaJoueurs 1

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età: i giochi a disposizione di grandi e piccini sono, infatti, oltre 500. E arrivano da tutto il mondo! Dall’Africa, dalle Americhe, dall’Europa, dall’Asia e persino dall’Oceania… Ognuno ha le sue regole, ovviamente. E il personale dell’hotel è sempre pronto a spiegarvele.

auberge-des-voyajoueurs alberghi insoliti in bretagna

Giochi dall’Africa e dall’Asia

Questa sorta di ludoteca è aperta anche agli ospiti esterni: famiglie e gruppi di amici di tutte le età vengono qui per trascorrere un pomeriggio in allegria, magari nelle giornate di brutto tempo. Per noi è stata una ghiottissima occasione per interagire con i locali, magari davanti ad un intrigante board game!

auberge-des-voyajoueurs giochi 10

Le camere

Alle camere si accede tramite un ballatoio esterno. Non sono enormi ma la nostra quadrupla ci ha ospitati confortevolmente per tre notti. Era semplice, senza fronzoli, pulita e, soprattutto, con un occhio di riguardo verso l’ambiente. L’Auberge des Voyajoueurs è infatti certificato Ecolabel

hotel insoliti bretagna

Non c’è frigo in camera ma, per chi avesse bisogno di tenere al fresco latte, medicinali o altro, c’è un frigorifero nell’area ristorante, accessibile a tutti ed utilizzabile per chi ne avesse necessità.

auberge-des-voyajoueurs camera 2

I servizi dell’hotel

  • Per i bambini: l’albergo mette a disposizione tutto il necessario per il comfort degli ospiti più piccoli – culle, vaschette per il bagno, seggioloni, fasciatoi, scaldabiberon e giochi morbidi. Nella sala ristorante, oltre ad un frigorifero a disposizione degli ospiti, c’è anche un forno a microonde utile per la preparazione di eventuali pappe.
  • Escursioni: l’hotel organizza numerose escursioni guidate nei boschi circostanti; inoltre propone un servizio di noleggio bici e la possibilità di richiedere pranzo a sacco per le gite fuori porta.
  • Servizio navetta: disponibile dalle/per le stazioni ferroviarie di Rennes, Vannes e Redon
  • Ristorante: solo su prenotazione (almeno 24 ore prima), l’hotel propone, in collaborazione con ristoranti locali, il servizio cena con menu fisso
  • Parcheggio: ampi spazi disponibili, gratuitamente, proprio davanti la struttura; non custoditi.

Cosa fare nei dintorni

Oltre ai leggendari luoghi arturiani, di cui vi parlerò nei prossimi giorni e ai bellissimi Giardini di Broceliande (che vi consiglio fortissimamente!), rimarrete incantati dalla diversità dei paesaggi che troverete nei dintorni di Monteneuf. Stagni, boschi, prati, radure, laghetti, sentieri, villaggi sospesi nel tempo. Ecco qualche idea:

  • A circa 20 minuti d’auto, nei pressi della Yves Rocher, c’è il Jardin Botanique de La Gracilly: oltre 1.000 specie di piante classificate in base al loro uso. Il villaggio La Gracilly, poi, è splendido. Concedetevi un intero pomeriggio tra i suoi vicoli acciottolati, immergendovi nel profumo dei fiori che riempiono l’aria e restando incantati di fronte agli artigiani che lavorano nelle loro botteghe… Quando ci siamo stati noi, c’era anche una bellissima mostra fotografica: pannelli a grandezza naturale riempivano le strade, i muri delle case, le piazze e i giardini. Semplicemente meraviglioso…
  • A circa mezz’ora dall’hotel, troverete uno dei più bei castelli della Bretagna: il sontuoso Château du Josselin, dove la famiglia Rohan ha vissuto per 10 secoli. Particolarmente interessante per i bambini l’annesso Museo dei Giochi e delle Bambole.
  • Raggiungibile anche a piedi, davvero da non perdere è il Centre de découverte et d’hébergement Les Landes. Ospita sia un parco naturale che un sito archeologico: oltre 7 ettari di brughiera e 420 megaliti da esplorare. Ma ciò che più abbiamo apprezzato sono le proposte per i più piccoli, tra cui i laboratori di archeologia:  come accendere un fuoco senza fiammiferi, come spostare pietre enormi anche se non si ha la forza di Obelix, le visite ai cantieri neolitici e tanto altro. Particolarmente bello per i bimbi, è il Sentier d’Ozéganun percorso nelle brughiere bretoni, pieno di sfide ed enigmi da risolvere. Per trovare le risposte giuste, basta usare la propria immaginazione e, naturalmente, la mappa di Ozégan, un simpatico folletto che ci accompagna durante il percorso. Un modo meraviglioso per scoprire la natura, accompagnati dal suono dolce di una fiaba, da soste musicali e da opere d’arte effimere lungo il percorso.
  • E per restare in tema, a Malansac, c’è il Parc de Préhistoire de Bretagne, con oltre 30 ricostruzioni a grandezza naturale di persone e animali dalla preistoria tra cui, ovviamente, i dinosauri! Le ricostruzioni includono battaglie, scene di vita quotidiana e l’evoluzione dei nostri antenati, in particolare quelli che si stabilirono in Bretagna.  Il parco si estende su 25 ettari di bosco, ha diversi laghi ed è sovrastato da rocce altissime. Si trova, inoltre, a soli due chilometri dalla bellissima città medievale di Rochefort-en-Terre.
  • a circa 45 minuti d’auto, infine, troverete Rennes – capoluogo della Bretagna, piena di storia e di fascino. Famosissimo il suo Marché des Lices, uno dei mercati più belli e colorati di Francia (tutti i Sabato mattina).

Per maggiori informazioni

Auberge des Voyajoueurs – Hôtel et jeux de société
Rue du Chaperon Rouge – 56380 Monteneuf Bretagna
Tel : +33 297 93 22 18
email: contact@auberge-des-voyajoueurs.com
Sito Web: www.auberge-des-voyajoueurs.com

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

11 Responses to La Locanda dei ViagGiocatori

  1. Annalisa Rispondi

    02/09/2013 at 10:38

    L’ho pensato guardando le tue foto condivise quest’estate e lo dico adesso: che figata!

    • Valentina Cappio Rispondi

      02/09/2013 at 11:02

      Una figata davvero! Perfetto nei pomeriggi di pioggia (che in bretagna purtroppo non mancano), e una vera dipendenza anche quando splende il sole!! Un abbraccio cara!!

  2. Lucia Rispondi

    02/09/2013 at 10:48

    Devo andarci assolutamente!

    • Valentina Cappio Rispondi

      02/09/2013 at 11:03

      Ciao Lucia! Che bello averti qui! Si, se ti capita di andare in Bretagna, te lo consiglio di cuore. E’ davvero un posto unico! A prestooo! E grazie per essere passata di qua.

  3. Alessandra Rispondi

    02/09/2013 at 11:22

    Ma è bellissimo!! Ma come lo hai trovato questo albergo????? Davvero fantastico! Immagino mio figlio in un posto del genere. Non lo tirerei più fuori da lì! Grazie!!

    • Valentina Cappio Rispondi

      02/09/2013 at 11:28

      scovare posti insoliti è la mia specialità 😉
      Hai ragione, crea davvero dipendenza nei bimbi. Ma anche negli adulti! Non sai che bello passare le serate lì, a giocare tutti insieme, ma anche a fare amicizia con i locals… tra una tazza di sidro e una cioccolata calda…
      Un abbraccio e grazie per aver lasciato un tuo pensieri qui…

  4. Pingback: In Bretagna, tra giochi, corsari e cavalieri | Blogmamma.it

  5. Alberto G. Rispondi

    06/05/2014 at 09:30

    bellissimo davvero, brava Valentina

  6. Chiara Pancaldi Rispondi

    13/12/2014 at 15:27

    Che meraviglia, anche se non ho bambini ci devo assolutamente andare! Mi salvo questo articolo per la programmazione di un futuro giro in Bretagna!

Rispondi a Lucia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *