Lago Iseo con bambini: tra barche, isolotti e castelli

Cari bambini, 

sapete che nel Lago d’Iseo esiste un monte circondato dall’acqua che si chiama MontisolaSapete che, oltre alle scampagnate e alle gite domenicale, è possibile anche dormirci?

Se non ci credete, allora vi raccontiamo di un’isola che c’è, di cui non potete non innamorarvi.

Vi raccontiamo di #lovemontisola 🙂

lago iseo con bambini

E come si arriva?

A bordo di battelli e barchette! Che vi portano dalla terra ferma – Sulzano – fino ad una delle sponde di Montisola: Peschiera Maraglio o Carzano. 

lago iseo con bambini

lago iseo con bambini

lago iseo con bambini

Il tratto è breve e mentre vi avvicinate all’isola, vedrete casette, barchette, panchine per il pic-nic e spiaggette dove tuffarmi nelle acque del Lago.

Perchè, si può fare anche il bagno?

Ma certo che sì, le acque di Montisola sono pulitissime e hanno ricevuto anche quest’anno importanti riconoscimenti.

lago iseo con bambini

E sapete che in quest’isola è vietato circolare con le macchine e sono ammessi solo biciclette, motorini e barche?

Proprio cosi! Solo poche persone sono autorizzate a girare in macchina: il parroco, il vigile e il dottore!

lago iseo con bambini

E sapete che esiste un Castello?

Sì, esiste un castello che si chiama Castel Oldofredi, a Peschiera Maraglio e sapete che questo castello ospitò, a fine ‘400, la regina di Cipro?

È  proprio questo che vedete:

dove dormire a lago iseo con bambini

lago iseo con bambini dove dormire

(Il Castello Oldofredi vista dal Lago e la sua terrazza)

E sapete che ci sono ristoranti in cui ci si arriva via lago, con le barche che si attraccano lungo la riva? 

E vi può anche capitare di vedere barche di James Bond, detto 007! (questa che vedete è la mitica Aquarama di Riva, la Ferrari delle imbarcazioni!)

lago iseo con bambini

lago iseo con bambini dove mangiare

(Ristorante Vittoria, a Sensole, con vista dell’isola di San Paolo)

E sapete che potete anche girare il lago con una barca ed avvicinarvi ad alcuni isolotti privati? 

montisola 11

Questa è l’ isola di Loreto, una dimora privata, per cui non potete avvicinarvi troppo! Ma ammirare dalla barca, si! 

montisola 12

montisola 13

E poi c’è anche un Museo!

Sì, a Siviano c’è il Museo della Rete perchè tanti anni fa, le donne di Montisola lavoravano la rete, sia per i pescatori sia per ogni altro uso. 

montisola museo della rete, lago iseo con bambini

Insomma un posto così bello, circondato dal verde e dall’acqua che pare di assistere ad un incantesimo, non credete? L’incantesimo del lago, perché no!

lago iseo con bambini

(terrazza del Castello Oldofredi)

Infine, sapete che in cima a Montisola c’è anche un santuario?

Sì, il Santuario della Madonna della Ceriola, che si trova a ben 600 mt di altezza! È raggiungibile dopo un lungo percorso (e non facilissimo), ma noi siamo coraggiosi e forti e non ci arrendiamo, vero?

montisola verso il santuario

montisola santuario

Perché Madonna “della Ceriola”?

Perché i pellegrini vi facevano visita con candele di cera, per questo “ceriola”.

montisola santuario 2

E visto che si trova nel punto più alto dell’isola, non potete farvi sfuggire il panorama più bello!

lago iseo con bambini

lago iseo con bambini

Insomma, non sembra una fiaba, non sembra un po’ un paesaggio del film Il Signore degli Anelli?

Invece, è semplicemente Montisola, o meglio.. è #lovemontisola! 

Lago Iseo con bambini: informazioni pratiche

Dove abbiamo soggiornato:

Castello Oldofredi (residence-hotel con appartamenti con cucinino, piscina privata e ristorante); qui, la nostra recensione su questo hotel.

Dove abbiamo mangiato:

Come arrivare:

da Sulzano (BS) (parcheggiando l’auto al Parcheggio Gerolo), con battello per Peschiera Maraglio (€ 3,70 a/r) oppure con barche private per gruppi di persone

Cose da fare:

– il giro delle tre isole in barca (Potete contattare la signora Marilice, presso ufficio turistico Montisola).

– visita del Museo della Rete a Siviano (dove potete acquistare accessori in rete, come le amache!)

– pellegrinaggio alla Madonna della Ceriola

– giro in bicicletta da Carzano a Sensole, passando per Peschiera Maraglio (noleggio €5/h), per maggiori informazioni su itinerari e prezzi QUI

Infine… un ringraziamento speciale per la calorosa ospitalità a Claudia Vivaldini ed Elena… nonché alla signora Marilice.

[Testi e foto di Vatinee Suvimol, che ha pubblicato sul suo blog la seconda parte di questo reportage. Da leggere assolutamente! Tutte le foto sono coperte da copyright thefamilycompany.it]

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

19 Responses to Lago Iseo con bambini: tra barche, isolotti e castelli

  1. valigiaepasseggino Rispondi

    02/06/2014 at 08:47

    Ci siamo stati proprio ieri, che posto incantato!!

    • Valentina Cappio Rispondi

      03/06/2014 at 07:12

      Davvero?? Ma che coincidenza! Allora verrò presto a leggere le tue impressioni sul tuo blog! 🙂

  2. This article provides clear idea in favor of the new visitors of
    blogging, that truly how to do running a blog.

    My blog: eat stop eat by brad pillon

  3. Lali Rispondi

    03/06/2014 at 00:49

    Bellissima come sempre…e così vicino a casa che a volte la dimentichiamo!! Ci siamo stati tantissime volte, ma mai con il Rospetto!! Urge provvedere subito!! Grandissime donne voi due!! Un bacio alla padrona di casa e alla splendida reporter!!

  4. ciao valeeee il lago d’Iseo è stupendo, sono stata in marzo e Linda si è divertita tantissimo! panorami mozzafiato e bellissima atmosfera…grazie per avermi fatto ricordare questi posti splendidi… Un bacione a te e ai tuoi bimbi!

    • Valentina Cappio Rispondi

      03/06/2014 at 11:49

      Ciao Aleeee! Che bello sentirti! Grazie a te per essere passata di qua e grazie alla nostra bravissima amica in comune Vaty che, come al solito, ci fa sognare! Un abbraccio forte a tutta la tua bella famiglia!!

  5. Ana Cristina Rispondi

    03/06/2014 at 12:25

    Ma ci sono tanti bei posti che ancora non so bene dove portare le mie bambine in luglio!

    Aiutami, Vale!!!!

    Ana Cristina

    • Valentina Cappio Rispondi

      03/06/2014 at 14:56

      Ana Cristina! Sono qui per questo. Cosa vi piace fare? quanto tempo avete?

  6. Vaty Rispondi

    03/06/2014 at 12:32

    Che emozione e che onore Vale essere qui da te!!
    ti ringrazio ancora per la bellissima opportunità! come ti ho già detto, ci sono poche blogger, o meglio, amiche come te!
    non vedo ora di parlare un pò anche del castello e chissà che arrivano presto anche altri post 😉
    adoro poter contribuire in questo tuo delizioso blog, che consulto spesso per i consigli e per le cose da fare nei w.e!
    ti adoro Vale
    un bacione grande <3

    • Valentina Cappio Rispondi

      03/06/2014 at 14:55

      Vaty!!!! Fra un po’ ci scappa la lacrimuccia…
      Sono io che ti ringrazio e ti adoro. Sai già come la penso, ne abbiamo parlato spesso ultimamente. Se solo ci fossero più persone come te, il mondo sarebbe senza dubbio molto migliore!
      Questo post è stupendo! E le foto… io resto sempre incantata di fronte ai tuoi lavori. Grazie grazie grazie. E’ un onore poter ospitare sul mio blog i contenuti di una delle migliori blogger in Italia.
      Spero di cuore di poterti riabbracciare prestissimo!!

  7. Lara Rispondi

    03/06/2014 at 17:52

    Voto 10 e lode al vostro racconto di viaggio a Montisola, da una che ama quest’isola e che, anche quando ha solo un paio d’ore di tempo, non perde occasione per andarci, fosse solo per un veloce aperitivo.

    • Valentina Cappio Rispondi

      04/06/2014 at 11:17

      Grazie di cuore Lara. Vaty, la persona che ha scritto questo articolo, è una grande fotografa ed una splendida blogger. Ha davvero fatto rivivere in poche righe tutta la magia di Montisola!

    • Vaty Rispondi

      04/06/2014 at 12:56

      Grazie Lara!! chissà se magari ci incontriamo per le vie di Montisola.. eh? 🙂

  8. Elisa Rispondi

    05/06/2014 at 22:49

    Terrò presente questa metà per un prossimo weekend… Con bimba ovviamente!!!!!
    E poi ve lo racconterò!
    Bravissima Vaty!!!
    Ciao
    Elisa

  9. Pingback: Hotel Lago Iseo: Residence Castello Oldofredi - The Family Company

  10. Pingback: Un weekend tra Montisola e Franciacorta | A Thai Pianist

Rispondi a Ale - Dolcemente Inventando Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *