Un pomeriggio al Castello di Vezio tra falconeria e fantasmi

Oggi ospitiamo il racconto di mamma Chiara e ne siamo onorate. Non ho mai incontrato Chiara di persona, ma ci siamo sfiorate tante volte online, proprio grazie a questo blog. Ed è una persona speciale. Dove ci porta Chiara? In un castello magico! Il Castello di Vezio, sulle rive del Lago di Como. E, ad immortalare questo meraviglioso luogo c’è anche suo marito Carlo…

Abbiamo la fortuna di abitare non troppo distanti da quella meraviglia che è il Lago di Como, con tutti i suoi gioiellini più o meno famosi, più o meno nascosti: ville, castelli, monti, borghi… e soprattutto il Castello di Vezio

Sabato pomeriggio ci siamo mossi un po’ all’avventura, partendo ad un orario abbastanza insolito, che ci ha portati ad arrivare a destinazione dopo le 17.00. Poco male, era il Solstizio d’Estate e di luce ce ne sarebbe stata ancora in abbondanza!

La meta precisa era il Castello di Vezio, piccolo borgo appena sopra Varenna, sul ramo lecchese del lago.

Dopo qualche minuto a piedi tra le viuzze del borgo, arriviamo alla Chiesetta di Sant’Antonio Abate, davanti alla quale si apre una piccola piazza ombreggiata da tigli.

A pochi passi si trova un sentiero leggermente in salita, che porta direttamente al castello. Acquistato il biglietto di ingresso possiamo iniziare ad addentrarci all’avventura. Troviamo subito ad accoglierci il primo ospite interessante: Artù, un gufo reale che ci guarda altezzoso dalla sua gabbia.

Purtroppo siamo arrivati tardi per l’esibizione di falconeria, prevista alle 16.00, e ci dobbiamo accontentare di farci dare il benvenuto da Artù, andare a trovare più in là Regina, una poiana ferruginosa che monta la guarda alla torre principale, e scorgere gli altri rapaci in volo, troppo in alto anche solo per una bella foto. Appena entrati nelle mura ci aspetta una vista mozzafiato sul lago, favorita dalla bella terrazza, sulla cui balaustra si appoggia fluttuante…un’inquietante figura. Procediamo per una breve scalinata sulla sinistra, impreziosita di fiori ed erbe aromatiche, per arrivare al giardino degli ulivi, dove si trovano i posatoi dei rapaci attualmente svolazzanti in alto: Linda, Semola,Parsifal e Tristan…che altri nomi avrebbero potuto avere, del resto? Il panorama alla nostra destra è sempre spettacolare, vorrei quasi che il tramonto arrivasse presto per poter godere di una visita un po’ più crepuscolare… Anche perché nel frattempo, entrando all’interno delle mura che circondano la torre, sono apparsi altri loschi figuri…

Il nostro topolino è ancora piccolo e, particolarmente in questo periodo, troppo impressionabile sul tema fantasmi, ma se fosse stato solo un paio d’anni più grande sarebbe stato interessante organizzare una piccola caccia agli spettri che si aggirano per le mura e che, sono certa, adeguatamente illuminati alla sera faranno un certo effetto…

Un piccolo cortile circonda la torre: si può salire fino in cima e godere del panorama a 360 gradi. Unico difetto: le scale un po’ traballanti, sconsigliate a chi soffre di vertigini.

Salendo si trova una piccola armatura, qualche accenno di storia archeologica e le riproduzioni dei fossili del Lariosauro, un piccolo rettile preistorico che viveva proprio nel lago (da qui il nome).

Una volta scesi dalla torre il nostro giretto è finito, la panciona della mamma non ci ha permesso di scendere a vedere la parte sud del castello, dove riposano i rapaci e da cui si accede ai sotterranei utilizzati come avamposto militare nella Prima Guerra Mondiale.

Ci torneremo fra qualche anno, col piccolino cresciuto, e questa volta magari in orario per vedere i falchi in volo…

Castello di Vezio Falconeria

Il Castello di Vezio ospita un centro di allevamento, cura e addestramento di rapaci, che potrete ammirare nel giardino del castello, tutti i giorni dalle 10 alle 16, ma solo in presenza di un falconiere. 

Nel castello sono previste una serie di esibizioni di falconeria e qui trovate il programma. Tenere conto, però, che gli spettacoli vengono confermati a seconda delle condizioni meteo e dello stato di salute dei rapaci. Per maggiori informazioni contattare 348 8242504 o il 3334485975.

Per i bimbi più grandicelli, a partire dai 14 anni, il Castello di Vezio propone l’attività didattica “Falconiere per un giorno“:  un vero e proprio mini corso di falconeria intensivo per conoscere da vicino i rapaci,  alla conoscenza dei rapaci, apprendere le loro tecniche di volo e di caccia nonché come si addestrano, curano e maneggiano. 

Castello di Vezio informazioni pratiche

Servizi: all’interno del castello c’è un ristorante (però sul sito si legge che al momento è chiuso) ed un bar.

Orari di Apertura: il castello è aperto tutti i giorni, con orari diversi a seconda del mese e del giorno della settimana.

Biglietti: il biglietto d’ingresso costa 4 euro; gratuito per i bambini fino a 6 anni accompagnati da adulto pagante; 2 euro per i bambini/ragazzi dai 6 ai 12 anni con adulto pagante.

Maggiori informazioni: sul sito www.castellodivezio.it troverete le indicazioni su come raggiungerlo e maggiori dettagli sugli gli orari di apertura e le attività organizzate di volta in volta.

Instagram Travel Thursday

Questo post partecipa al link party Instagram Travel Thursday di questa settimana. Se vuoi unirti alla festa anche tu, ecco cosa fare: 1. Entro Mercoledì prossimo, scrivi un post che abbia come tema Instagram e i viaggi. Se non sai cosa scrivere, dai un’occhiata ai contributi degli altri membri della community che trovi in fondo a questo articolo oppure, se conosci altre lingue, puoi andare a curiosare anche nei link party degli altri Paesi (in inglese, tedesco e persino finlandese!! 2. Nel post, non dimenticare di linkare una delle host o co-host di Instagram Travel Thursday Italia, ovvero: Alessandra di IViaggideiRospi.com
Francesca di Chetiporto.it
Valentina di TheFamilyCompany.it
Monica di Idee Di Tutto Un Po’ 3. Pubblica il post ed inserisci il link qui sotto 4. Incoraggia altri a partecipare e non dimenticare di condividere e commentare i post pubblicati dagli altri membri della Community. Sii generoso e la gente ricambierà… 5. Se vuoi che appaiano i post degli altri partecipanti in fondo al tuo articolo, non devi far altro che copiare ed incollare questo codice alla fine del tuo post (nella parte html):

<!– start InLinkz script –>
    <div class=’InLinkzContainer’ id=’419602′ >
    <a rel=’nofollow’ href=”http://new.inlinkz.com//luwpview.php?id=419602” title=”click to view in an external page.”>An InLinkz Link-up</a></div>
    <script type=’text/javascript’ src=’http://static.inlinkz.com/cs2.js?v=007‘></script>
<!– end InLinkz script –>

E per restare sempre aggiornato, iscriviti alla  newsletter di Instagram Travel Thursday Italia!

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

6 Responses to Un pomeriggio al Castello di Vezio tra falconeria e fantasmi

  1. Monica Rispondi

    30/06/2014 at 07:16

    Quelle figure “lenzuolate” sono un pochino inquietanti anche per me che non sono proprio piccola! Belle suggestioni!

  2. Ale Rispondi

    30/06/2014 at 20:14

    ohhmamma… il castello non lo conoscevo proprio e dire che è a pochi passi da casa!!! Bellissima esperienza quella della falconeria, per i fantasmi ho la strizza io…
    Grandissima Mamma Chiara, torni ancora a raccontare vero??

    • Valentina Cappio Rispondi

      30/06/2014 at 20:18

      Nemmeno io lo conoscevo… e spero proprio di andarci presto!!!! Grazie a mamma Chiara e a papà Carlo anche da parte mia!!

    • Chiara Rispondi

      01/07/2014 at 10:26

      Grazie Ale! Che emozione… 🙂
      Ho un altro racconto, un po’ più lungo, che aspetta da un anno il tempo e l’ispirazione per venire alla luce. Sempre castelli perchè a noi piacciono tanto… e anche qui c’era un fantasma! 😉
      Devo dire che l’accoglienza a questo piccolo resoconto è sicuramente incoraggiante, prometto di impegnarmi a scrivere l’altro al più presto!

Rispondi a Monica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *