Visitare Parma con bambini

Ci sono città che riescono a sorprenderti non appena varchi i loro confini immaginari. E se dovessi descrivere con una sola parola la nostra ultima meta in ordine temporale direi senza dubbio “sorprendente”. Parma. Non mi aspettavo davvero tanta bellezza.

Di Parma ne avevo già parlato in un recente articolo sugli itinerari verdiani: percorsi sulle tracce di Giuseppe Verdi, pieni di fascino e fattibili anche con bambini. Verdi si respira in ogni dove a Parma. Nei bar, nelle locandine che rallegrano le strade, nella gente. Ma Parma è anche altro. Ecco allora qualche suggerimento per visitarla al meglio insieme ai bimbi.

Parma con bambini: Prosciutto e Parmigiano 

Dici Parma e, oltre a Verdi, non può che venirti in mente il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto, due leggende gastronomiche della città, entrambi molto amati dai bambini e entrambi simbolo del cibo italiano nel mondo, insieme a pizza e spaghetti.

Il Parmigiano Reggiano fu inventato nel Medioevo, tra i conventi benedettini di Parma di Reggio Emilia. Un viaggio tra sapori sensazionali che dura da nove secoli e che non ha lasciato indifferente nemmeno Napoleone Bonaparte e la sua seconda moglie, la duchessa di Parma Maria Luigia, entrambi profondi estimatori di questo formaggio.

Immaginate, allora, le espressioni dei vostri bimbi se potessero toccare con mano il processo produttivo di qualcosa che pensano provenire dai banchi di un supermercato! Il Consorzio del Parmigiano Reggiano, attraverso gli uffici delle Sezioni presenti nelle provincie del territorio di produzione, offre la possibilità di effettuare visite guidate in caseificio durante le fasi di produzione: un percorso didattico che mostrerà a grandi e piccini i maestri casari nell’arte antica della trasformazione del latte.

Un modo speciale per entrare in contatto con la cultura locale e un’occasione di apprendimento unica e divertente. Per non parlare della possibilità di acquistare un po’ di Parmigiano a prezzo speciale negli spacci degli stabilimenti.

Le visite guidate sono gratuite, durano circa 2 ore, possono essere prenotate tutto l’anno, dal lunedì al venerdì, festività escluse. È necessaria la prenotazione (si richiede un preavviso di circa 20 giorni) a sezionepr@parmigianoreggiano.it

Per gli amanti del prosciutto, dal 5 al 21 settembre, si terrà il tradizionale Festival del Prosciutto di Parma. Una grande festa giunta alla sua diciassettesima edizione e un’occasione per visitare gli stabilimenti di produzione con l’iniziativa “Finestre Aperte”.

Parma con bambini: un giro in bicicletta

Parma è una città a misura d’uomo e il suo centro storico è per lo più chiuso a traffico, ideale – dunque – da visitare in bicicletta. Leggermente fuori dal centro storico, ci sono vari parchi pubblici, davvero imperdibili se si viaggia con bambini. Ne parleremo più avanti.

Oppure, se i vostri bimbi sono abili con i pedali, potreste spingervi nella Bassa parmense, seguendo gli itinerari che si snodano attorno al Grande Fiume, il Po. Vecchi casali, stradine di campagna, piccoli paesi… percorsi affascinanti per grandi e piccini, fermandovi di tanto in tanto a gustare le prelibatezze locali come il culatello di Zibello e il Parmigiano. In alcuni casi è addirittura possibile caricare la bicicletta in barca e navigare sul Po.

Dove noleggiarle le bici: Parma PuntoBici, situato in centro storico, a fianco del parcheggio Toschi, a pochi minuti dalla stazione ferroviaria. Al Parma Punto Bici è possibile noleggiare biciclette tradizionali per adulti e bambini e, su richiesta, sono disponibili anche seggiolini bimbi e caschetti per i più piccoli.  Maggiori informazioni su prezzi e prenotazioni: puntobici@infomobility.pr.it

Parma con bambini: i parchi

LA CITTADELLA

Si tratta di una fortezza, adibita a caserma prima e a parco pubblico dopo. Meta imperdibile per chi vuole correre, andare in bici e per le famiglie con bambini. All’interno, infatti, oltre a tantissimo spazio e a tantissimo verde, ci sono diversi parchi gioco, bellissimi gonfiabili, una pista podistica, i percorsi sport ed un’area riservata ai cani.

Indirizzo: Viale Delle Rimembranze – 5/A – Parma – PR – 43123

Orario:aperto dal 1 aprile al 31 ottobre dalle 7.00 alle 21.00; dal 1 novembre al 31 marzo dalle 7.00 alle 20.00.

PARCO DUCALE

Un altro parco molto adatto ai bambini è il Parco Ducale, alle porte del centro, con tanto di laghetti con tartarughe e cigni.

L’area gioco del Parco Ducale è sfortunatamente abbastanza spoglia, ma – ad intrattenere i bambini da oltre 50 anni – ci sono i Grilli, ovvero biciclette senza pedali (da prendere a noleggio) che si muovono grazie alla pressione delle gambe. (piccole macchinine a metà tra biciclette e macchinine a dire il vero, fantasia e ricordo di ogni piccolo parmigiano che si rispetti).

Indirizzo: entrate da Via Kennedì e via delle Fonderie

Orari di apertura: Aperto tutti i giorni 1 novembre – 31 marzo: 7.00 – 20.00; 1 aprile – 31 ottobre: 6.00 – 24.00

Parma con bambini: caccia al tesoro al Duomo

Piazza Duomo è il cuore pulsante di Parma, fulcro artistico e autentico capolavoro del Medioevo. Qui troverete la Cattedrale, il Battistero e il Palazzo Episcopale. Tutti meritano una visita.

La Cattedrale è dedicata all’Assunta e fu iniziata nel lontano 1059. Il suo interno vi lascerà a bocca aperta e custodisce dettagli e tesori tutti da scoprire. Andate, ad esempio, alla ricerca di ammoniti (molluschi estinti) nascosti nel bellissimo pavimento del Duomo.

Parma con bambini: il Castello dei Burattini

Una tappa da non perdere se si visita Parma con i bambini è senza dubbio il Castello dei Burattini-Museo G.Ferrari, che ospita una enorme collezione di marionette.

Per la gioia di tutti i bimbi, la prima e la terza domenica di ogni mese, è possibile assistere allo spettacolo “La favola delle teste di legno”, messo in scena dala Compagnia “I burattini dei Ferrari” .

Parma con bambini: suggerimenti pratici

DOVE MANGIARE

Salumeria Rosi, in via Farini, con degustazione dedicata. Poi, acquistate ciò che preferite e organizzate un bel pic nic nel prato della Pilotta.

Enoteca Ombre Rosse, in Vicolo Giandemaria 2 (a ridosso di Via Farini) per un aperitivo, ma anche per una cena all’insegna di prodotti locali in un ambiente davvero affascinante ma non troppo formale e quindi adatto anche alle famiglie con bambini. Se è bel tempo, sedetevi nel cortiletto sul retro. Non c’è molto spazio, ma il deor è davvero singolare – con biciclette sospese, murales e bottiglie di vino trasformate in portacandele!

Cà Pina: (Via Traversetolo 200 | Località Botteghino, +39 (0) 521394559): un bellissimo casale ristrutturato che si trova appena fuori Parma, con un bel parco dove i bimbi possono giocare (ci sono anche le porte da calcio). Ottimo rapporto qualità/prezzo.

COSA FARE NEI DINTORNI

Una passeggiata nella natura incontaminata della Val Taro
Una giornata al castello di Gropparello a Piacenza e il suo Parco delle Fiabe
Visita ad una fattoria didattica: www.fattorieaperte-er.it/provincia/parma/
Un pomeriggio all’oasi Lupu di Torrile www.lipu.it

Eventi per bambini a Parma: www.famiglia.comune.parma.it/famiglia

Instagram Travel Thursday

Con questo articolo su Parma con bambini, partecipo al link party settimanale di Instagram Travel Thursday. Partecipa anche tu pubblicando un post a tema viaggi utilizzando foto Instagram e inserisci il link qui sotto!

Se sei in cerca di ispirazione, dai un’occhiata alle altre host italiane di #IGTravelthursday

Alessandra di IViaggideiRospi.com

Francesca di Chetiporto.it

Monica di Idee Di Tutto Un Po’

Oppure dai un’occhiata ai link party degli altri Paesi (in inglese, tedesco e persino finlandese!!


Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

9 Responses to Visitare Parma con bambini

  1. Ale Rispondi

    03/07/2014 at 22:24

    Ci hai regalato un altro pezzo di bellissima Italia da scoprire!!

    • Valentina Cappio Rispondi

      04/07/2014 at 07:53

      io resto sempre incantata di fronte a tanta bellezza! ah la nostra Italia!

  2. Francesca Rispondi

    04/07/2014 at 10:41

    Bella Parma io nn l’ho vista neanche senza i bambini.. mi sa che devo rimediare presto

    • Valentina Cappio Rispondi

      04/07/2014 at 11:29

      è davvero bella Franci! Io non me l’aspettavo così bella. Chissà perchè poi…

  3. Ho adorato parma anni fa con gli occhi di ventenne alla scoperta della città, adesso non vedo l’ora di riscoprirla con gli occhi del mio ciccino.. seguirò i vostri consigli non appena deciderò di portarlo!!

    • Valentina Cappio Rispondi

      07/07/2014 at 13:37

      Elena, poi fammi sapere quando ci vai. E se lo racconti sul blog, fammi sapere uguale. Che verrò sicuramente a leggere la tua esperienza! Un abbraccio!

  4. Anna Rispondi

    21/07/2014 at 23:21

    Da qualche anno questa città mi attira inspiegabilmente.
    Dopo il tuo post ancora di più!
    Farò tesoro dei tuoi preziosi consigli, grazie.

    • Valentina Cappio Rispondi

      22/07/2014 at 05:18

      per me è stata una vera sorpresa! non pensavo davvero fosse così bella!

  5. Pingback: Midland e SQcuola di Blog, prove tecniche di futuro ed eventi social | SQcuola di Blog

Rispondi a Ale Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *