Al Badrutt’s Palace di St. Moritz i bimbi diventano re

Dormire a St. Moritz con bambini: abbiamo testato per voi il Badrutt's Palace Hotel. E c'è una sola parola per descriverlo: magia.

Si provi a dirlo ad alta voce: “St. Moritz”.

Laggiù, in fondo a “Moritz”, si sente la scossa di una scintilla, come fosse un minuscolo bagliore elettrico. Ed è proprio ciò che si avverte aprendo gli occhi sulle infinite montagne di quest’angolo svizzero.

Badrutt's Palace St. Moritz

Vista del Palace innevato

Bianca la sintetizza così: “Stre-pi-to-so mami”. Bianca è mia figlia, ha quasi 4 anni ed è la prima volta che vede tanta neve, tutta quanta insieme. Non solo neve, ma anche un lago, montagne, pini, slitte, ghiaccio, insomma: la stupefacente meraviglia elvetica. Tutta insieme, a St. Moritz (scintilla).

Su invito di The Family Company, ci ritroviamo a testare il weekend in Engadina che qualunque bambino nella vita dovrebbe provare. E invece tocca proprio a noi, due ragazze fortunate al Badrutt’s Palace di St. Moritz (scintilla). L’hotel appartiene alla famiglia Badrutt, che nel 1864 ha inventato il turismo invernale. Prima, in montagna s’andava solo d’estate. Da allora ad oggi il cinque stelle con il tetto verde simbolo di St. Moritz è diventato un’icona del turismo invernale di lusso. Il Top of the World.

La sontuosa hall del Palace decorata per Natale

La sontuosa hall del Palace decorata per Natale

La Junior Manager e i servizi per bambini

Ma i bambini? Che cosa fanno i bambini in un albergo come il Badrutt’s Palace, che ha ospitato tra gli altri Greta Garbo e Hitchcock, arredato in stile vecchio Tirolo, che a menù mette caviale e tartufo? Risolto: il Palace ha assunto un Junior General Manager, una bambina che affianchi lo staff e suggerisca, da massima esperta, cosa desiderano gli ospiti tra i 3 e i 12 anni. Si chiama Anna Birrer, è stata scelta tra 120 candidati, e ha inventato mille modi per farli giocare. Tutti extralusso.

La casetta al Kid's Club

La casetta al Kid’s Club

Che cosa ha suggerito Anna? Pigiama party, lotta coi cuscini, scuola di cocktail analcolici, Kid’s club che pare il laboratorio di Babbo Natale, un Monopoly in cui si compra il Palace, cinema con pop corn in grandi ciotole d’argento, cioccolato preparato sul momento: al Palace c’è tutto e ancor di più.

Anche fuori dall’hotel: per i più grandi è possibile avere un maestro di sci e attrezzature da affittare direttamente in hotel, ma il “mai più senza” è la slitta trainata dai cavalli, che ha portato Bianca attraverso i boschi innevati, poi funivia sino alle piste, e lassù, oltre al bob e alle scivolate, una caccia al tesoro indimenticabile (“Mami è come in Frozen, ma tutto vero!”).

Al cinema per bimbi, non manca il pop corn

Al cinema per bimbi, non manca il pop corn

Le camere del Badrutt’s Palace

Arrivati in hotel, i bambini vengono accolti con un morbido peluche e un passaporto personalizzato studiato affinché ad ogni soggiorno aumentino i premi a loro disposizione.

Il biglietto di benvenuto in camera

Il biglietto di benvenuto in camera

In stanza, ancora doni imprevedibili: un orsetto nella valigetta, ciabatte e accappatoio per scendere in piscina, shampoo e crema dedicata, set di asciugamani ricamati, colori, libri con giochi, fiori sempre freschi, e, al rientro in camera dopo cena, una bouillotte appoggiata al lettone con scritto “se nessuno ti scalda stanotte, eccomi”.

Cerbiatti ricamati per gli asciugamani baby

Cerbiatti ricamati per gli asciugamani baby

Il set di prodotti bagno per piccoli

Il set di prodotti bagno per piccoli

Impagabile poi la vista sul lago dal terrazzo, con una mappa con tutti i nomi delle montagne in bella mostra.

Vista lago dal terrazzo, con mappa

Vista lago dal terrazzo, con mappa

La cucina del Badrutt’s Palace

Il divertimento non si ferma nemmeno a tavola, con passatempi per distrarre anche i più inappetenti. Ognuno dei tre ristoranti dispone di un menù con i grandi classici per bambini: niente tartufo, obviously, ma penne, spaghetti, cotoletta e patatine, lasagne, gelato…

badrutt's palace st moritz

Il menù dedicato ai bambini

E la pizza? Sì, c’è anche quella. Ma la cucinano direttamente i piccoli ospiti affiancati dallo chef nella storica pizzeria Chesa Veglia appena fuori dal Palace. Per arrivarci, dal garage esce la Rolls Royce con autista in uniforme (“Mami, ma cosa ci fa una guardia al volante?”).

badrutt's palace st moritz

La Rolls attende i piccoli ospiti per portarli in pizzeria

Il personale

In hotel chiunque parla correttamente italiano, oltre ad inglese, francese e tedesco. Da segnalare la cortesia informale per i Vik (Very important Kids), che si sentono “a casa” anche nelle occasioni da dress code elegante. C’è, superlativo, Alexandre, il concierge dedicato ai ragazzi che ascolta tutto quanto abbiano da segnalare.

Insomma, al Palace sembra che ci sia un solo slogan dedicato agli ospiti: se puoi sognarlo, puoi farlo. Mister Walt Disney glielo presterebbe più che volentieri: dopotutto siamo a St. Moritz (scintilla).

badrutt's palace st moritz

Luccica il Natale all’esterno dell’hotel

Quando e dove

Inverno 2014/2015: 6 dicembre 2014 – 5 aprile 2015
Estate 2015: 26 giugno – 6 settembre 2015
Indirizzo: il Badrutt’s Palace si trova dal 1896 in via Serlas 27, a St. Moritz – Engadina

Partendo da Milano, sono due ore e mezzo di viaggio in auto.

Ma per un viaggio con bambini davvero da fiaba, raggiungete St. Moritz a bordo dello storico Trenino Rosso del Bernina, una delle tratte ferroviarie più belle del mondo. Si parte da Tirano, in Valtellina, e qui trovate la nostra mini guida e il nostro reportage.

trenino rosso del bernina

Per maggiori informazioni sul Badrutt’s Palace: www.badruttspalace.com.

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

10 Responses to Al Badrutt’s Palace di St. Moritz i bimbi diventano re

  1. Carolina Rispondi

    18/12/2014 at 15:12

    Ma questo è un sogno!!! Bellissimo!!!

  2. Emiliana Rispondi

    19/12/2014 at 07:52

    Ecco. Mia figlia qui si sentirebbe una vera principessa. E la pizza con autista! Wow!!! Da non crederci

    • Valentina Cappio Rispondi

      22/12/2014 at 14:56

      Come darle torto Emiliana? Si, un vero castello delle fiabe il Badrutt’s Palace. Proprio da provare almeno una volta nella vita! 🙂

  3. Paola Rispondi

    19/12/2014 at 09:11

    Ma davvero c’è la Junion Manager bambina? Superlativo!! E ora come si fa a non andare??

    • Valentina Cappio Rispondi

      21/12/2014 at 11:59

      Siiii Paola!! Un’idea fantastica! Non oso immaginare i miei due piccoli viaggiatori in un posto così!

  4. Alessandra Rispondi

    21/12/2014 at 11:42

    Avete ragione, una fiaba da vivere almeno una volta nella vita. Da un sacco di tempo vorremmo organizzare un viaggio con il Trenino Rosso. Ora che ho letto di questo hotel, non possiamo proprio più rimandare!

    • Valentina Cappio Rispondi

      21/12/2014 at 11:57

      Ciao Alessandra! Credimi Paola ha fatto venire voglia anche a me; anche se non sul Trenino Rosso ci siamo già stati. Magari il Badrutt’s è una buona scusa per tornarci in estate! Un abbraccio

  5. Silvana Rispondi

    22/12/2014 at 09:51

    Ma è vero questo hotel?? Cavolo, qui bisogna davvero andarci! Grazie grazie grazie!!! Proveremo ad organizzare un weekend per Gennaio.

Rispondi a Emiliana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *