Caccia al tesoro nella villa degli dei: Villa Farnesina con bambini

Tornano a trovarci gli amici dell’Associazione Culturale L’Asino d’Oro, che già da qualche mese ci prendono per mano portandoci alla scoperta di una Roma a misura di bambino. Musei, parchi, meraviglie architettoniche famose e anche meno note. Perché Roma è davvero piena di splendidi angoli tutti da scoprire. Oggi è la volta di… Villa Farnesina! 

C’era una volta – e per fortuna c’è ancora – una villa nel cuore di Trastevere, storico quartiere di Roma, che fu costruita per volere del ricco e potente Agostino Chigi, un banchiere senese sceso nella Capitale per “sbarcare il lunario” tanti e tanti anni fa, precisamente agli inizi del Cinquecento!

villa farnesina con bambini

È una villa davvero magica e piena di storie che, oltre a regalare la possibilità di passeggiare dentro il bel giardino incantato e magari fare qualche gioco divertente all’aria aperta, si presta benissimo anche per una fantastica caccia al tesoro, andando a scovare tutti i protagonisti delle molte storie qui rappresentate. Insomma, una visita davvero formato famiglia! Pronti a partire?

villa farnesina con bambini

La caccia al tesoro inizia proprio dalla storia di Agostino Chig, il signore che fece costruire questa villa che usava per le sue vacanze. Agostino era un uomo talmente astuto e simpatico che ben presto divenne amico dei più potenti uomini del tempo e addirittura del papa in persona. Era un grande amante della storia e dell’arte, ma non solo: tra le sue passioni vi erano infatti anche la mitologia classica, l’astronomia, l’astrologia e i segni zodiacali. A dirla tutta, il Chigi era molto superstizioso – tanto che decise di chiamare i migliori artisti presenti sulla piazza per farsi realizzare e decorare la villa di vacanza proprio con questi temi.

Inoltre, proprio negli stessi anni in cui stava realizzando la sua casa, conobbe una giovane e incantevole fanciulla di nome Francesca, che ben presto divenne moglie, madre dei suoi figli e musa ispiratrice per alcuni affreschi all’interno della villa.

villa farnesina con bambini

Agostino riuscì in ogni stanza a inserire uno o più racconti per immagini, dei veri fumetti senza scritte, pieni di colore e di vitalità. Tra gli artisti che lavorarono per lui ci fu addirittura Raffaello Sanzio, suo grande amico, che come sempre stupì per la sua genialità e bravura.

Ed ora partiamo per la nostra caccia al tesoro. Bambini siete pronti?

Prima tappa. Tre punti se riuscite a scovare le storie degli dei dell’Olimpo, i loro amori e soprattutto le numerose trasformazioni che erano in grado di fare pur di raggiungere il loro scopo! Tra tutte spicca la favola di Galatea, la bella ninfa del mare amata dallo spaventoso Polifemo, che pur di averla uccise con un masso il suo pretendente, cercando di rapire così la giovane. Per fortuna Galatea riuscì a scappare grazie ai suoi amici marini e ad abbandonare al suo destino triste il perfido Polifemo, risuscitando il suo amato, per vivere così felici e contenti.

villa farnesina con bambini

Vi lascio un indizio… Aguzzate gli occhi e troverete i vostri dipinti nella… prima Loggia!

Seconda tappa. Altri tre punti se troverete dipinta la storia del coraggioso eroe Perseo che riuscì ad uccidere la temibile Medusa dai capelli di serpente, la quale con il solo sguardo pietrificava uomini ed animali. Dal suo sangue nacque un bellissimo cavallo bianco di nome Pegaso, che divenne compagno inseparabile di Perseo!

villa farnesina con bambini

Secondo indizio… guardate all’insù! 😉

Terza tappa, cinque punti. Sempre occhi bene aperti per cercare i dipinti che raccontano la storia della bella Psiche e del suo Amore, il grazioso dio con tanto di arco e freccia che fa innamorare chiunque gli capiti a tiro, figlio della bella quanto mai bisbetica Venere! Sembra proprio che tutto ebbe inizio per colpa di Venere: la dea infatti era molto infastidita dal fatto che Psiche, nonostante la sua avvenenza, non trovasse nessun uomo di suo gradimento e per punirla decise di farla innamorare del più mostruoso degli esseri viventi. Purtroppo però, di Psiche si innamorò proprio suo figlio, Amore, che decise di condurla nel suo sontuoso palazzo e vivere con lei felicemente, ma ad una condizione: Psiche non avrebbe mai e per nessun motivo dovuto vedere in faccia l’amato.

villa farnesina con bambini

Ma si sa, la curiosità è femmina, per cui ben presto la giovane contravvenne all’ordine, venendo però scoperta. Tradito nella fiducia, Amore si allontanò da lei e da quel momento iniziò per la fanciulla un lungo e difficile viaggio durante il quale dovette affrontare numerose difficili prove per poter riabbracciare l’amato. Ma come sempre l’amore trionfa e dopo tante tribolazioni ecco che i due giovani possono finalmente riabbracciarsi e stare per sempre insieme su nell’Olimpo!

Piccolo indizio anche qui… cercate nella Loggia principale!

Quarta tappa, 10 punti. In una piccola stanza della villa sono invece raccontate le dodici fatiche di Ercole. Se le trovate, guadagnerete ben 10 punti! Ed ecco il solito indizio… la stanza era una volta lo studio di Agostino!

Quinta tappa, 8 punti. Ora saliamo al piano superiore e andiamo alla ricerca di una bellissima sala dove nuovamente compaiono gli dei dell’Olimpo. In più però qui Agostino fece dipingere un bel paesaggio talmente ben conservato che vi sembrerà di essere affacciati ad una vera finestra ed ammirare Roma come doveva essere quasi seicento anni fa! Un panorama così straordinario merita un punteggio straordinario, non è vero? E allora, se trovate questa meraviglia, guadagnerete 8 punti!

villa farnesina con bambini

Purtroppo alcune di queste pareti sono state rovinate dall’arrivo, tanti e tanti anni fa, di un esercito di soldati senza scrupoli, chiamati i Lanzichenecchi, che misero a ferro e fuoco la città per giorni e giorni, lasciando scritte sui muri, ancora oggi visibili!

Sesta tappa, 10 punti. Nella stanza più intima della casa, Agostino volle far dipingere per la sua Francesca la storia d’amore tra il grande Alessandro Magno e la moglie Roxane: questa vicenda doveva così incorniciare i dolci sogni degli sposi!

Il_Sodoma._Villa_Farnesina_fresco1

Infatti si vede ancora il valoroso Alessandro mentre porge una corona alla bella sposa, adagiata sul letto matrimoniale e tutto intorno un via vai di simpatici e dolci angioletti, che coronano così il loro amore e anche la nostra caccia al tesoro. Se trovate questo affresco, infatti, guadagnate ben 10 punti!

La nostra visita si conclude così. Non ci resta che sommare il punteggio e fare una bella corsa nel parco della villa. Chissà se vi siete guadagnati un bel premio? Chiedete a mamma e papà, ma io penso proprio di si…

Autore: L’Asino d’Oro Associazione Culturale

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *