Mercatini di Natale in Trentino con bambini: 10 mete per sognare

Essere mamma e bambina insieme. Esiste magia più grande di questa? Ed ogni volta è come se fosse la prima volta: il freddo pungente, le caldarroste tra le mani, il profumo di cannella e panpepato, le luci soffuse e le dolci melodie che riempiono l’aria. Poi guardo loro. Gli occhietti sempre all’erta, traboccanti di meraviglia. Di gioia incondizionata. Di allegria. Si, l’Avvento è un momento pieno di poesia. E a noi piace trascorrerlo insieme – rincorrendo Babbo Natale tra neve, presepi e mercatini.

Dove andiamo? Beh, l’Italia abbonda di luoghi splendidi ed eventi natalizi suggestivi, ma chi ci segue lo sa – il Trentino è uno dei nostri posti del cuore ed il Natale tra le sue valli ed i suoi monti ha davvero qualcosa di speciale: una fiaba che ruzzola dentro l’altra per riempire grandi e piccini di meraviglia.

Merenda degli Elfi Riva del garda

Ecco, dunque, qualche suggerimento su dove andare in Trentino con i bambini durante il periodo dell’Avvento: una carrellata di Mercatini di Natale ed eventi a tema davvero imperdibili. Sono quelli che amiamo di più e che, più di una volta, ci hanno fatto sognare.

1. La Casa di Babbo Natale di Riva del Garda

Uno degli eventi natalizi più belli d’Italia. Parola della family! La bellissima Rocca di Riva del Garda si trasforma, per tutto il mese di Dicembre, nella vera Casa di Babbo Natale: c’è l’Ufficio Postale, l’Officina degli Elfi, la cucina di Natalina e persino la camera da letto di Babbo in persona!

Accademia Elfi Riva del Garda Coll

I bambini possono curiosare liberi nelle varie stanze, possono imbucare la letterina nell’ufficio postale, aiutare gli elfi a costruire giocattoli, ascoltare Babbo Natale che racconta una favola o fare merenda con cioccolata calda e biscotti insieme a Natalina.

Magia pura!

La Casa di Babbo Natale è aperta ogni venerdì, sabato e domenica di dicembre. Aperture straordinarie: 8-27-28-29-30 Dicembre 2016. E per maggiori ispirazioni e qualche consiglio pratico, a questo link trovate il racconto della nostra esperienza.

2. La suggestione dei borghi di Rango e Canale di Tenno

Proprio sopra Riva del Garda, ci sono i borghi di Rango e Canale di Tenno: visitarli equivale a fare un vero tuffo indietro nel tempo. Stradine acciottolate, vecchi fienili, piazzette raccolte ed antiche corti. Un’atmosfera soffusa e delicata che, a Natale, diventa ancora più magica. Niente casette di legno qui: i mercatini si svolgono all’interno di case, fienili e cortili regalando suggestioni uniche.

Consiglio di visitarli entrambi. Distano pochissimo l’uno dall’altro.

Canale di Tenno Natale 2

A Rango, inserito tra i Borghi più Belli d’Italia, rivive la tradizione di Santa Lucia e di Babbo Natale. Sotto i portici, dolci melodie natalizie intrattengono grandi e piccini, mentre all’interno delle antiche osterie è possibile assaggiare piatti della tradizione e sapori autentici. Per tutti, laboratori di decorazioni natalizie con materiali di recupero e le immancabili bancarelle ricolme di doni e dolciumi.

Canale di Tenno, invece, anche conosciuto come il paese degli artisti e dei pittori, è imperdibile per il suo bellissimo il presepe vivente e per il suggestivo corteo dei pastori e degli zampognari.

Tip della family: i mercatini di Rango e Canale di Tenno, insieme a quelli di Arco di cui ti parlo più avanti, potrebbero essere visitati nello stesso weekend insieme a quelli di Riva del Garda perchè distano davvero poco l’uno dall’altra. A questo link, la nostra esperienza.

3. Il gigantesco calendario dell’avvento di Arco

Un gigantesco calendario dell’avvento proiettato su un palazzo in pieno centro. E una caccia al tesoro alla ricerca dei presepi nascosti tra i suoi vicoli: piccoli, grandi, tradizionali, fantasiosi, di stoffa, di cartone, di vetro, di sughero.

mercatini di natale arco

Una girandola di colori e di eventi, il classico trenino di natale e il profumo del vin brulè a fare da sfondo. Un mix perfetto, per uno dei mercatini di Natale più family-friendly del Trentino. Da non perdere la fattoria con gli animali e la passeggiata con gli asinelli. A questo link, il programma completo.

4. Gnomi ed elfi a Pergine Valsugana

Se i tuoi bambini amano gli gnomi e gli elfi, allora Pergine Valsugana è la scelta più azzeccata. Dal 12 novembre fino all’8 gennaio, in questo suggestivo angolo del Trentino viene celebrata la leggenda secondo cui questi piccoli abitanti del bosco scendono a valle per offrire giochi e dolciumi.

Giorni di festa ed allegria, con spettacoli, musici e giocolieri. E, naturalmente, il Mercatino di Natale del Villaggio delle Meraviglie, degustazioni di prodotti tipici e mostre.

Un ricco programma di laboratori, giochi ed attività attende adulti e bambini. Il calendario completo lo trovate qui.

5. Il magico parco Asburgico a Levico Terme

Una favola antica che – ogni anno – prende vita nel parco degli Asburgo, un’oasi incantata dove si respira l’autentico spirito del natale. Le tradizionali casette di legno sono nascoste tra gli alberi secolari, tutto intorno neve candida e luci soffuse.

trenino-pergine

Il programma degli eventi è davvero ricco: c’è la festa dei fornai, la festa della polenta,la festa del miele, i fuochi artificiali, gli scultori di legno, i Krampus, canti, cori, il villaggio degli elfi, il presepe vivente e persino la corte asburgica in visita al mercatino (dai un’occhiata al programma completo).

Insomma, un mercatino che sa di magia. Da abbinare alle terme, ovviamente e, magari, ad una visita anche ai mercatini di Pergine.

6. Avvento in Val di Sole per chi ama i presepi

Lontano dalle folle, la Val di Sole rivive e celebra l’antica usanza popolare del presepe con un percorso di grande suggestione dedicato alla Natività. Passeggiando nel centro storico del borgo di Ossana, infatti, è possibile entrare nei vecchi fienili illuminati o nelle antiche corti, dove sono stati allestiti più di 100 presepi artigianali. Il percorso dei 100 presepi è visitabile dal 27 novembre all’8 gennaio 2017, dalle 10.00 alle 22.00.

ossana

E per finire la giornata in bellezza, da non perdere il Mercatino di Natale all’ingresso del Castel San Michele, con una casetta ricolma di dolci tipici natalizi e vin brulé!

7. La casa di Babbo Natale e il Regno dei Ghiacci di Mezzacorona mercatini di natale trentino per bambini

Anche a Mezzocorona è stata allestita la casa di Babbo Natale, ed è una casa davvero speciale. I bambini potranno incontrare il simpatico vecchietto e i suoi aiutanti Elfi, vivendo indimenticabili emozioni all’interno di un grande labirinto pieno di sorprese e attraversando uno speciale tunnel dotato di oblò da cui poter ammirare nientepocodimenoche… il Regno dei Ghiacci!

mezzacorona

Inoltre tantissime attività in programma: laboratori, giochi, letture di fiabe, la mostra dei Presepi in Piazza della Cooperazione e l’immancabile letterina da spedire nell’Ufficio Postale di Babbo Natale.

8. I tradizionali Mercatini di Trento… ma con gita al Muse

I mercatini di Trento non hanno bisogno di presentazioni; sono di certo tra i più famosi d’Italia e sono esattamente come ve li immaginate: bellissime casette in legno ricolme di prodotti di artigianato locale, profumi di spezie e mele candite nell’aria, lucine soffuse e colorate, tanta allegria.

Mercatino di Natale di Trento. Photo Credits:

Il mercatino si svolge in due piazze: Piazza Fiera, la sede storica, e Piazza Battisti. Per i bambini, invece, verrà allestito uno spazio dedicato in Piazza S. Maria Maggiore. Da non perdere, poi, il grande albero in Piazza Dante, con concerti e cori, e i giochi di luce in Piazza Duomo.

Ciò che però rende davvero imperdibile il mercatino di Trento per le famiglie con bambini è la possibilità di inserire nel programma di viaggio una visita allo splendido Muse: cinque piani di istallazioni, postazioni interattive, giochi, esposizioni e filmati oltre ad uno spazio per bambini 0-5 anni con stimoli sensoriali e un’officina-laboratorio con stampanti 3D, laser cutter e plotter per i più grandicelli.

museo muse trento 1

E, ciliegina sulla torta, perchè non trascorrere tutta la notte al muse0? Sono infatti state da poco definite le date della meravigliosa iniziativa “Nanna al Museo“. Noi non l’abbiamo ancora provata e mi sa che… è la volta buona per ritornare a Trento!

9. I mercatini dei popoli a Rovereto

Nel cuore della Vallagarina, a pochissima distanza da Trento, c’è la raccolta cittadina di Rovereto – dal sapore rinascimentale e famosa per la sua offerta museale a misura di bambino (qui il nostro reportage).  La sua caratteristica è infatti quella di voler abbattere i confini ed è per questo il motivo che sia privati che istituzioni portano avanti progetti bellissimi che pongono al centro l’uomo, i suoi diritti, il dialogo tra i popoli. Emblema di questa profonda vocazione è la Campana dei Caduti,  realizzata dalla fusione del bronzo dei cannoni impiegati durante il primo conflitto mondiale, che ogni sera suona a distesa dal Colle di Miravalle per ricordare i caduti di ogni guerra e invocare la fratellanza fra i popoli.

campana-caduti-04-visitrovereto
Anche il Natale viene festeggiato restando fedeli a questi principi e non a caso si chiama “Natale dei Popoli”, un evento capace di mixare sapientemente le tipiche atmosfere natalizie con temi importanti come il dialogo con altri paesi e culture. L’ospite speciale di questa edizione è la Grecia, la Terra di mezzo, con la sua storia, le sue tradizioni natalizie e il suo simbolo natalizio: la barca a vela. Accanto, i nostri Presepi, sempre a tema: c’è il presepe di Lampedusa realizzato con il legno delle barche dei migranti, il presepe di Betlemme realizzato con il legno di Ulivo, il simbolo della pace, il presepe Africano realizzato con materiali poveri, da alcuni profughi ospiti di Rovereto.

rovereto-mercatini

Tantissimi poi gli eventi, i laboratori per bambini e le attività in programma. Insomma, un Mercatino di Natale non scontato, piena di suggestioni e di messaggi belli. Una lezione fuori dai banchi di scuola per i nostri bimbi. E, forse, anche per noi.

10. Siror, il più antico Mercatino di Natale del Trentino

Durante il periodo dell’Avvento, Siror, antico borgo a nord della Valle di Primiero, si trasforma in un romantico e tipico Christkindlmarkt. Decorazioni, presepi, casette di legno, dolciumi e il tipico brazedel di Siror!

mercatini di natale trentino con bambini
Per i bimbi, da non perdere la visita al “Il villaggio dell’Avvento” un vero e proprio villaggio all’interno del paese nato dalla creatività dei locali. Gli occhi dei bambini si illumineranno nell’aprire le finestrelle numerate che accompagnano grandi e piccini fino al Natale e che sveleranno piccoli capolavori e grandi pensieri.

***

Insomma, il Natale è una fiaba che si rinnova ogni anno e spero possa restare tale per tanti tanti anni ancora. Non ho ancora detto ai miei figli che Babbo Natale non esiste. Leo, il più grande, l’ha capito da solo. Ma fa finta di nulla e, come la mamma, continua ad emozionarsi al suono delle canzoni natalizie, della neve che cade e delle decorazioni colorate.

Vera grotta di babbo natale ornavasso

Alessio, invece, appare sempre dubbioso sull’esistenza di Santa Klaus.  Poi, però, non appena scorge tra la folla un omone vestito di rosso, con i capelli bianchi e la barba lunga, mi chiede: “mamma, ma è quello vero?”. E io gli rispondo: “secondo te è vero?” e lui: “si, secondo me è proprio Babbo Natale”.

Allora, sarà proprio Babbo Natale, amore mio. Andiamo a salutarlo, dai… In Trentino magari!

Per altre idee ed informazioni sui mercatini natalizi in Trentino, dai un’occhiata al sito di Visit Trentino a questo link.

Buon viaggio 

mercatini di natale trentino per bambini

 

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

2 Responses to Mercatini di Natale in Trentino con bambini: 10 mete per sognare

  1. Jessica Rispondi

    13/12/2016 at 20:39

    Bella articolo grazie

Rispondi a Valentina Cappio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *