Dove dormire a Pesaro: una galleria d’arte in riva al mare

“Datemi un museo e ve lo riempirò di bambini

Picasso

… E se il museo fosse in realtà un hotel in riva al mare?

All’Alexander Museum Art Hotel ci siamo stati in occasione della Mezzanotte Bianca dei Bambini. Ed è stato amore a prima vista.  Un po’ albergo, un po’ galleria d’arte contemporanea, un po’ laboratorio sperimentale, questo luogo è davvero unico: 9 piani e 63 stanze, tutte diverse – perché ciascuna affidata all’estro e all’ispirazione di un artista.

hotel alexander facciata

No, non è il classico family hotel. Non vi troverete l’angolo giochi e l’animazione per bambini. Ma è un luogo capace di stimolare la fantasia, di catturare lo sguardo, di generare curiosità, di lasciare a bocca aperta. E per i bambini, la cui mente è affamata di novità, è un posto da restare incantati per ore…

Leonardo

Non a caso, questo hotel è stato dichiarato ‘“Opera non trasportabile” alla Biennale di Venezia del 2011. Non c’è da meravigliarsi. All’arrivo, già dalla strada, spicca una stele alta 16 metri di Enzo Cucchi che racconta la storia di Pesaro. La hall, invece, ci accoglie così:

hotel pesaro, alexander hotel, hotel arte

Giriamo l’angolo e ci imbattiamo in questo…

Hotel Alexander Pesaro Ristorante

E poi in questo.

statua

E in questo ancora.

Hotel Alexander ristorante 2

E mi ritrovo a pensare… cosa ci sarà dietro il prossimo angolo? Come una bambina, insieme ai miei bambini, corro a vedere. E mi sorprendo ogni volta. Perché tra quadri, sculture e fotografie, si nascondono anche dettagli inaspettati.

hotel alexander seggiolone

L‘Hotel Alexander si trova a Pesaro, direttamente sul mare. E’ nato nel 2008  grazie all’intuizione del suo proprietario, il Conte Alessandro-Ferruccio Marcucci Pinoli di Valfesina – Nani per gli amici – appassionato d’arte ma anche scrittore, poeta, pittore e scultore. Il suo sogno era quello di realizzare un museo privato. Ma sarebbe stato troppo costoso. Per cui ha pensato di costruirne uno che si autofinanziasse e così è nato l’hotel, un progetto durato quattro anni che ha coinvolto ingegneri, architetti e soprattutto artisti musealizzati. Nomi famosi, come Giò PomodoroEnzo CucchiMimmo PaladinoSandro Chia, Gino Marotta e tanti altri, hanno dato vita a questa performance permanente, come ama definirla il Conte Nani.

hotel alexander esterno

Una fiaba moderna, un libro da sfogliare con calma e con la mente libera. Al posto delle pagine, le porte delle camere. Tutte diverse. Dietro ognuna, una storia, una sensibilità diversa, un modo di vedere l’arte e la vita. Passeggiando tra i corridori, si resta quasi abbagliati dalla molteplicità della materia, dei colori e delle forme. Ed è impossibile resistere: vorresti allungare la mano, afferrare la maniglia e aprirle tutte quelle porte. Per scoprire cosa c’è dietro.

porte

Non lo si può fare nella realtà, ovviamente. Ma virtualmente sì. Sul sito dell’hotel, è possibile aprire ciascuna porta, sbirciare dentro e scegliere la stanza che più ci piace, indicandone il numero al momento della prenotazione. Se è libera, verrete certamente accontentati. La nostra camera era la 306: La Luna di Alicio curata dall’artista sardo Arras.

Hotel Alexander camera arran

Nei toni del giallo e del blu, rappresenta il concetto di arte nel senso storico e filosofico del termine, attraverso un’ insolita metafisica.

la luna

dettaglio stanza

Ma non mancano dettagli meno metafisici, come il balconcino con meravigliosa vista mare…

hotel alexander vista mare

Si respira arte ovunque qui. Nelle camere, nella hall, nel ristorante. Persino nel garage. I materiali e le tecniche usate sono le più diverse: dal ferro al plexiglas e alla resina; dal dripping al decoupage. Quando ha commissionato il lavoro, il Conte Nani ha dato massima libertà agli artisti, chiedendo loro solo tre cose: che tutto fosse ignifugo e infrangibile e che i soggetti non fossero osé, vista la destinazione per cui erano pensate le opere. In una sola parola: family-friendly. Perché essere a misura di bambino non significa solo offrire il mini-club.

cocco

I servizi

Arte anche a tavola nei tre ristoranti dell’hotel. Il più grande si al pian terreno, con vista mare e angolo relax.

fiori

Qui viene servita anche la colazione, ricchissima: frutta fresca, cornetti, torte fatte in casa, marmellate, cereali, yogurt e angolo bio e per celiaci.

ristorante 2

Colazione

Dal lunedì al sabato offre speciali menù degustazione di carne e pesce.  Durante i fine settimana, la cena è servita a buffet: il cibo è superlativo, dall’antipasto al dolce. E, dopo cena, è semplicemente meraviglioso accomodarsi nelle grandi poltrone bianche, ad osservare il mare di fronte – magari leggendo la favola della buona notte…

angolo lettura

Gli altri due ristoranti si trovano uno sul roof garden, ossia la terrazza panoramica dove vengono anche organizzati concerti di arpa e violino e l’altro nell’interrato, con giardino “marino” e un soffitto a specchio, nonché una saletta fumatori con ricambio di aria.

roof garden

All’esterno, c’è una magnifica zona  piscina – a cui noi, però, noi abbiamo preferito il mare essendo decisamente più indicato per due maschietti urlanti e saltellanti.

piscina

La zona esterna è infatti collegata direttamente con uno stabilimento balneare a cui l’hotel è convenzionato, dotato di ombrelloni, lettini, cabine, macchinette con bevande e snack e angolo giochi per i bimbi. Non c’è il bar, ma basta spostarsi allo stabilimento successivo per trovarlo.

ombrelloni

cabine spiaggia

Il mare e la spiaggia sono ideali per le famiglie con bambini, essendo la sabbia fine e i fondali bassi.

mare

Insomma, questo è uno di quei casi in cui l’hotel potrebbe essere scelto ancor prima di scegliere la destinazione. Anche se Pesaro è davvero una località splendida e decisamente a misura di bambino.  A proposito, presto un post con tutte le cose da fare e da vedere in questa meravigliosa città. Nel frattempo, se conoscete altri hotel simili, unici nel concept e nel design, ce li segnalate nei commenti?

Da sapere

  • Dove si trova: l’hotel si trova sul lungomare di Pesaro, a circa 1,5 km dal centro. Noi l’abbiamo raggiunto comodamente a piedi per partecipare alla mezzanotte bianca dei bambini; durante il periodo estivo, però, il comune offre un servizio di navetta gratuita. Vi consiglio di controllare gli orari, soprattutto per il ritorno serale
  • Parcheggio: durante il periodo estivo, potrebbe essere difficoltoso trovare parcheggio in strada; l’hotel ha il proprio garage interno, anche se il costo non è irrisorio (20 euro al giorno). Avendo posti limitati, è consigliata la prenotazione anticipata.
  • Mare: l’hotel è convenzionato con lo stabilimento balneare proprio di fronte, a cui si accede tramite scaletta interna presso la piscina. Lo stabilimento in questione è comodo e attrezzato, ma ho trovato l’angolo giochi per i bimbi un po’ limitato. Poco più avanti, ci sono altri “bagni” forse più indicati per le famiglie con pargoli al seguito. Ovviamente vanno raggiunti attraverso la strada principale.
  • Altri servizi: Pesaro è dotata di un formidabile servizio di piste ciclabili e l’hotel mette a disposizione un servizio di noleggio biciclette. L’albergo inoltre da il benvenuto anche ai nostri amici a quattro zampe (di piccola taglia). Wifi gratuito in tutta la struttura, possibilità di accedere ai canali sky (a pagamento), servizio di baby-sitting su richiesta (a pagamento), servizio lavanderia e stireria (esterno), visite guidate (su richiesta).
  • Camere: come vi ho anticipato, è possibile scegliere la stanza che più vi attira andando a curiosare sul sito dell’hotel. Ovviamente, molte sono camere matrimoniali e non tutte, quindi, sono abbastanza grandi da poter ospitare una famiglia. Vi consiglio, pertanto, di contattare direttamente la reception dell’hotel per farvi consigliare. Il mio personale suggerimento, invece, è quello di chiedere una camera fronte mare. A parte godere di una vista meravigliosa, sarete più “protetti” dai rumori provenienti dalla strada principale. Proprio distante dall’hotel, infatti, si trova un bar abbastanza frequentato di sera; essendo Pesaro una località turistica, in estate può capitare che ci siano serate con musica dal vivo (a noi è capitato il Venerdì sera). La musica viene tassativamente interrotta a mezzanotte e mezza; ma, se i vostri bimbi sono abituati ad andare a letto presto e il rumore può essere di disturbo, avere una stanza fronte mare sarà certamente di aiuto.

Per maggiori informazioni

Alexander Museum Hotel
Viale Trieste 20
61121 Pesaro – Pesaro e Urbino – Marche
email: alexander@viphotels.it
sito web: www.alexandermuseum.it

 

Disclaimer: il soggiorno presso l’Alexander Hotel ci è stato gentilmente offerto dalla proprietà in occasione della Mezzanotte Bianca dei Bambini, ma tutte le opinioni espresse in questo articolo sono assolutamente personali e in nessun modo influenzate.

 

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!