Austria con bambini in estate: l’Olympia Region Seefeld

L’idea era di andarci lo scorso inverno. Per far conoscere lo sci da fondo a nostro figlio. Ma non è stato possibile. Così abbiamo posticipato di qualche mese e ci siamo andati ora. Seefeld, nel Tirolo austriaco, è splendida anche con la bella stagione. E decisamente a misura di bimbo. Se, quindi, state pensando ad un viaggio in Austria con bambini in estate, Seefeld è certamente una destinazione da tenere in considerazione.

L’abbiamo raggiunta passando per il Brennero: una cinquantina di minuti di strada, circa trenta da Innsbruck. E se, con la neve, l’Olympia Region Seefeld è, soprattutto, il regno dei fondisti. in estate le piste si trasformano in sentieri da trekking (266 km) e percorsi per biciclette da strada o mountain bike (570 km). Ce n’è insomma, per tutti i gusti e gradi di allenamento. Compresi quelli a misura di bambino, poiché Seefeld si trova su un altopiano, a 1200 metri d’altezza e i dislivelli sono pochi.

Seefeld- la seekirche

Simbolo della cittadina è la Seekirchl, piccola, bianca e barocca. Il nome, tradotto, significa “chiesa del lago” ed è rimasto così anche se il lago non c’è più.

Prima tappa consigliata è l’ufficio turistico, in centro. Qui si ottengono cartine, programmi e indicazioni su tutto. In un discreto italiano.

Austria con bambini in estate: il lago di Seefeld

La prima cosa che nostro figlio ha chiesto di fare è stata una bella nuotata (splendeva il sole e faceva caldo). Le mete possibili erano due: il lago Wildsee oppure l’Olympia Arena una struttura congressuale con piscina interna ed esterna. La prima scelta è caduta sul lago. All’ Olympia Park ci siamo andati due giorni dopo.

2 Seefeld_lago

Il Wildsee è l’unico lago balneabile della zona, lambito da una bella foresta con un piacevole percorso Kneipp (vasche di acqua fredda da percorrere a piedi e vasche per immergervi le braccia: obiettivo migliorare la circolazione).

Siamo stati allo stabilimento balneare (ve ne sono due) dotato anche di piscina riscaldata esterna. In realtà poi i ragazzi sono sempre stati a mollo nel lago, vicino alla riva naturalmente, anche se la profondità non è eccessiva: 1,5 metri e 2,5 metri in pochi punti. Il sole splendeva e il pomeriggio è passato veloce veloce tra un tuffo, giochi sull’erba e relax sotto gli ombrelloni (si possono noleggiare o portare da casa).

3 Seefeld_lago-piscina

Austria con bambini in estate: l’Olympia Arena

L’entrata all’Olympia Arena è stata altrettanto soddisfacente. I bambini si sono scatenati sui tre lunghi toboga (uno anche coperto) della piscina esterna mentre noi adulti siamo stati sia fuori che dentro dove c’è un’altra grande piscina con mega vetrate per avere più luce possibile e una bella zona “sauna” con solarium di 2mila metri quadrati.

4 Olympia Arena

Austria con bambini in estate: W gli Ski Roll!

Tra l’altro Olympia Arena si trova appena dietro al centro, molto vicina ad un centro unico nell’area, dedicato allo Skiroll e al biathlon. Qui è possibile fare lezione per migliorare o apprendere le basi dello sci da fondo e provare anche il brivido di sparare ai bersagli come fanno, appunto, gli atleti di questa specialità nordica con gli sci da fondo ai piedi.

5 skiroll

Potevamo resistere alla tentazione? No di certo. Così abbiamo prenotato due lezioni di gruppo di due ore l’una per due giorni da Martin Tauber, ex fondista, fondatore della Cross Country Academy (www.xc-academy.com). E… ci siamo divertiti tantissimo.

6 skiroll

Scivolare sugli ski roll è facile, basta stare attenti a non esagerare con la velocità. Più difficile fare centro con la carabina, ma ci abbiamo provato e alla fine qualche tiro l’abbiamo azzeccato: risate a gogo per tutti!

Austria con bambini in estate: i folletti di Leutasch

Una gita che ci è piaciuta molto è stata invece quella alla Gola dei folletti di Leutasch (10 km da Seefeld). La leggenda racconta di uno spiritello che viveva nell’estrema profondità della valle.

6 Leutasch_Gola

C’era chi diceva che aveva l’animo buono e che aveva come compito quello di proteggere gli abitanti. Si sapeva che era un giocherellone e che amava ballare. Soprattutto di notte. Oggi è possibile andare alla scoperta del suo regno entrando nella Gola seguendo due diversi sentieri: il Klammgeistweg e il Koboldpfad.

7 Leutasch_Gola

Il primo, lungo 3 km, comincia all’entrata della gola a Schanz e si snoda in parte lungo una passerella di 800 metri al di sopra del fiume Leutascher Ache, ammirando vortici spumeggianti e impetuose cascate.

8 Leutasch_Gola

Il secondo, lungo 1,9 km, noto come il “sentiero dei folletti” porta dal chiosco della gola a Mittenwald, in Germania (siamo al confine), fino alla gola Leutaschklamm. Lungo la via i folletti (disegnati su cartelloni) raccontano della geologia del posto.

9 Seefeld_Rosshuette_cremagliera

Austria con bambini in estate: alta quota!

Spettacolare è poi stato il trekking che ci ha condotto al Seefelder Spitze (2220 m). Lo abbiamo raggiunto dopo essere saliti, con la cremagliera Rosshutte  e, a quota 1760 metri e da qui, con una stretta funicolare, fino ai 2064 metri del Seefelder Joch .

10 Seefeld__Rosshuette-camminata

Il panorama? Unico sulla vallata e le vette che la circondano. Nostro figlio ha apprezzato, ma si è divertito ancora di più al parco-avventura appena aperto presso il Rifugio Rosshuette (prima tappa della cremagliera). Qui le aree di gioco sono due.

12-parco minatori

La principale, con torri in legno, argani e binari, riproduce la vita dei minatori: i bambini caricano e scaricano i carrelli con la sabbia; spostano ganci, fanno girare carrucole… Ci sono anche scivoli e trampolini elastici. Per i più temerari c’è poi la “torre di lancio”: In pratica, dopo essere saliti su una piattaforma si salta su di un gigantesco pallone gonfiato: brividi assicurati a rischio zero.

13 salto

Dove dormire a Seefeld

Per quanto riguarda l’alloggio, a Seefeld c’è solo l’imbarazzo della scelta per trovare una sistema adatta. Vi sono decine di alberghi, pensioni, gasthaus, appartamenti in affitto.

L’Alpen Park Hotel è un hotel per bambini a 4 stelle superiore. Qui tutto, ma proprio tutto, è a dimensione di bambino: pasti, camere, animazione, attività con e senza genitori. Numerosi i pacchetti proposti a seconda del periodo.

Comunque sia, quasi tutti gli alberghi della zona hanno mini club e mille attenzioni per i più piccoli. La formula appartamento poi spesso presenta il miglior rapporto qualità prezzo considerando due fattori: e la cucina di mamma (o papà) è una sicurezza soprattutto all’estero dove a volte i sapori e le specialità proposte possono non incontrare il gusto dei pargoli; le attività organizzate per i ragazzi, come abbiamo sperimentato, non mancano proprio.

Il suggerimento quindi è di valutare pro e contro e rivolgersi all’Ufficio del turismo (rispondono in italiano) per avere un ventaglio di proposte.

14 campana-pace-Moesern

Qui, infine, è a disposizione anche un opuscolo (in italiano) con numerose attività per bambini. Si svolgono, ogni giorno, nei cinque comuni dell’ Olympia Region: Seefeld, Leutasch, Reith e Scharmitz.

Qualche proposta? Fare il pane, imparare trucchi di magia, andare sul trattore, cavalcare un pony, creare giocattoli. La durata varia dalle due ore alla giornata intera e così i prezzi (dai 7,5 euro in su). A noi ispiravano il trekking alla Campana della pace a Moesern (90 minuti, sette tappe un panorama unico) e la camminata con i lama a Scharmitz all’interno del parco naturale del Kerwandel. Ma la vacanza ormai era finita.

Per maggori informazioni:

Klosterstraße 43
A-6100 Seefeld – Austria

Tel.: +435088050
Fax: +435088051
E-Mail. info@seefeld.com

Sito internet: www.seefeld.com

 

 

 

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!