Cosa fare a Berlino con bambini: primo giorno Alexander Platz, Torre TV e battello sul fiume Sprea

Dopo avervi dato dei consigli su dove dormire, mangiare, dove acquistare i biglietti per i musei e come spostarsi a Berlino a questo link: viaggio a berlino con bambini consigli pratici, ecco il racconto vero e proprio del nostro itinerario family-friendly in questa splendida città.

In questo articolo, vi parlerò – tappa dopo tappa – di tutto ciò che abbiamo fatto insieme ai bimbi il primo giorno, ovvero: visita ad Alexander Pltaz e alla torre della TV nella ex Berlino Est e – nel pomeriggio – un bel giro in battello per ammirare le bellezze della città dal fiume.

IMG_7856

Per iniziare l’esplorazione di Berlino, ho forse scelto il posto meno adatto per farsi una prima idea della città: Alexander Platz. Più che una piazza, si tratta di un enorme spazio circondato da grandi edifici anonimi, tipici del periodo della DDR, che adesso ospitano negozi, ristoranti, locali ed uffici. Le uniche due attrattive della piazza sono la Brunnen der Volkerfreundschaft, la fontana dell’amicizia internazionale e il Weltzeituhr l’orologio mondiale.

Weltzeituhr, l’orologio mondiale

Weltzeituhr, l’orologio mondiale

La piazza è sempre affollata di gente, di artisti di strada, di turisti, di berlinesi, che vengono da sempre attratti in questo grande luogo di ritrovo. In fondo ad Alexander Platz c’è uno dei simboli più famosi di Berlino, un tempo emblema della potenza tecnologica della Germania dell’Est: la Fernsehturm, la torre della televisione.

20150821_122921

Se non avete acquistato il biglietto on line, che tuttavia costa di più che alle casse, le code possono raggiungere anche le tre ore. Cartelloni mostrano l’orario d’ingresso previsto per ogni biglietto emesso. Suggerisco di arrivare al mattino, acquistare il biglietto alla cassa (con la Berlin Welcome Card c’è uno sconto del 25%, ma on line non è possibile usufruire di questo sconto) e andare a visitare la zona, fare un pranzo veloce, saltare sui tappeti elastici sotto la torre e tornare per la propria ora d’ingresso prevista. Altrimenti un modo per saltare le code è prenotare un tavolo al ristorante girevole in cima alla torre. Si spende qualcosa in più rispetto alla media, ma pranzare con quella vista è unico.

PicMonkey Collage60

Con un veloce ascensore, in 40 secondi si raggiungono i 203 metri della piattaforma panoramica, dalle cui finestre si vede tutta la città a 360° gradi. Tutte le info sulla visita alla torre le trovate qui: www.tv-turm.de/en .

Si gioca in Alexander Platz

Si gioca in Alexander Platz

Tornando verso il centro, si incontrano la Marienkirche, il Municipio rosso, la Nikolaikirche e, poco lontano, il Duomo di Berlino che meritano tutti una visita. Nella chiesa Marienkirche c’è un affresco  il Toten-tanz (la danza della morte), un po’ macabro ma che stranamente attrae i bambini.

Berliner Dom, Marienkirche, Rotes Rathaus

Berliner Dom, Marienkirche, Rotes Rathaus

Prendiamo la comoda e ben servita U-bahn e scendiamo a FriederichStrasse, famosa soprattutto per lo shopping e andiamo a prendere il battello per una gita sul fiume Sprea, ottimo modo per farsi un’idea della città.

Ci sono diverse compagnie che effettuano gite di minimo un’ora fino a una giornata intera. Noi abbiamo scelto la gita di un’ora con la compagnia Reederei Bruno Winnkler che, con la Berlin Welcom Card, offriva in agosto il biglietto gratis ai bambini e un sconto per gli adulti, 19 euro in tutto.

La gita è molto interessante perchè permette di vedere dal fiume comodamente seduti, sorseggiando magari una bibita, i principali edifici di Berlino: dai musei della Museumsinsel, al Berliner Dom, dal quartiere medievale Nikolaiviertel al Parlamento (Reichstag) e alla Hauptbahnhof, la stazione centrale. Ci si rende chiaramente conto di come l’architettura antica possa convivere in armonia con quella moderna e di quanto la città sia cambiata negli anni.

PicMonkey Image12

Hauptbahnhof

In serata, approfittiamo della comodità di alloggiare in un appartamento a due passi da Ku’damm, la famosa arteria di negozi e locali, e facciamo un giro da quelle parti alla ricerca di un ristorante per la cena e la scelta qui davvero non manca.

Ed eccoci di fronte al “dente rotto”, la Kaiser-Wihelm-Gedachtnis-Kirche, le rovine della chiesa commemorativa all’Imperatore Guglielmo, lasciate intenzionalmente così a ricordo delle distruzioni subite durante la II guerra mondiale.

PicMonkey Collage1

La prima giornata è ormai conclusa, un buon sonno adesso è quello che ci serve. A presto, con il racconto del secondo giorno a Berlino con bambini!

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

One Response to Cosa fare a Berlino con bambini: primo giorno Alexander Platz, Torre TV e battello sul fiume Sprea

  1. Ale Rispondi

    13/11/2015 at 11:29

    voglio essere adottata da questa mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *