Monaco di Baviera a misura di bambino

Tempo fa, in occasione del mio post sull’Oktoberfest – rigorosamente con bambini al seguito – vi avevo promesso qualche suggerimento in più per passare un fine settimana a Monaco di Baviera con tutta la famiglia. Bene, con un leggero ritardo, ma eccomi qua!

Monaco è spesso definita, e non a torto, la capitale segreta della Germania. Pur essendo una metropoli, ha conservato un’atmosfera romantica e famigliare che la rende meta ideale per chi viaggia insieme ai propri pargoli. A Monaco, e in Germania in generalele famiglie possono viaggiare tranquillamente: ristoranti, musei, parchi, aree di servizio e attività commerciali prevedono spazi e attrazioni per i più piccoli, per cui è impossibile annoiarsi!

Ma vediamo cosa inserire assolutamente nel nostro programma di viaggio. Bé, se il tempo lo permette, l’ideale per le famiglie è trascorrere una giornata nei numerosi e immensi parchi della città, tra i quali i più famosi sono l’Englischer Garten e l’Olimpiapark, magari affittando delle biciclette per godersi la vita all’aria aperta.

1. LEnglischer Garten, cioè il Giardino Inglese, è uno dei parchi cittadini più grandi del mondo e si estende dal centro cittadino (Prinzregntenstrasse) sino alla periferia nord-orientale della città. Si tratta di un enorme giardino con delicati prati, intervallati da ruscelli e laghetti, ed è il luogo ideale per un tranquillo giro in bicicletta e per lasciare i bambini liberi di correre e giocare negli ampi spazi verdi, o anche di fare il bagno nei ruscelli, se la temperatura lo permette. Attenzione però: la prima parte del parco, quella vicina al centro storico è dedicata ai nudisti. Meglio saperlo prima.All’interno del parco, da non perdere, la Chinesischer Turm (torre cinese), che ospita una grande birreria-ristorante; il Monopteros, un tempietto in stile greco dal quale si gode di un’ottima vista sul centro di Monaco; e, infine, la piccola Japanische Teehaus (casa del te giapponese), donata alla città dal governo di Tokyo in occasione delle Olimpiadi del ’72.

2. L’Olimpiapark si trova all’estremità settentrionale della linea U3 della metropolitana (fermata “Olympiazentrum”): è il parco creato in occasione dei giochi olimpici del 1972 e che contiene lo stadio in cui hanno giocato per anni le due squadre della città, prima che fosse costruita l’Allianz Arena. Si tratta di una vastissima superficie con strutture sportive, numerosi laghi, piste ciclabili, chioschi e bar. Una delle attività preferite dai bambini, in questo splendido scenario, è un bel giro in pedalò nel laghetto che divide in due il parco!

Da non perdere poi il Sea Life Museum. Qui, i bambini potranno esplorare il “Tropical Ocean”, una enorme vasca visitabile dall’interno attraversando un  suggestivo tunnel di vetro. Infine, per un panorama mozzafiato di tutta Monaco,  salite sull’imponente Olympiaturm (290 mt), la cui sommità è comodamente raggiungibile con un veloce ascensore. Se siete affamati, potete fermarvi a mangiare qualcosa nel suo spettacolare ristorante girevole.

3. Un’altra tappa must, se si visita Monaco con dei bimbi, è lo Zoo (Tierpark) di Hellabrunn, nella parte sud-orientale del centro cittadino., comodamente raggiungibile con la  metropolitana U3, fermata “Thalkirchen”. Lo zoo si trova lungo le sponde del fiume Isar ed è il più antico “geo-zoo” del mondo (è stato aperto nel 1911). Ospita migliaia di animali: percore, caprette, cavalli, orsi e bufali sudamericani. Da non perdere. l’Aquarium, dove splendidi pesci tropicali nuotano liberi in un grande giardino acquatico; l’Affenhaus, che ospita gorilla ed oranghi; il Parkteil Australien con i suoi bellissimi canguri; il Polarium, che contiene orsi polari e pinguini, e Villa Dracula, la dimora dei pipistrelli.

Dopo la visita, i bambini possono divertirsi nel playground all’interno dello zoo, pieno di fantastici giochi, in legno e metallo, tutti mirati a sviluppare le capacità motorie del bambino. Casette, altalene, reti, scivoli… ma l’attrazione che piace di più è un enorme scivolo a forma di tubo, che si raggiunge scalando un altissimo intreccio di travi di legno. I bimbi adorano venire giù a tutta velocità! Tranquille mamme! I piccoli possono divertirsi in tutta sicurezza, in quanto il parco giochi è dotato di un “pavimento” in sabbia, che attutisce le eventuali cadute.

4. Il museo più famoso di Monaco è il Deutsches Museum, il museo della scienza e della tecnica più grande del mondo. La struttura sorge su un’isola ed è talmente grande che una visita completa richiederebbe almeno una settimana. Copre una superficie di circa 47.000 m2 , per cui è consigliabile fare, prima della visita, una selezione di ciò che si vuole vedere, magari con l’aiuto delle guide in vendita nel negozio del museo. L’unico neo è che la maggior parte delle spiegazioni è in lingua tedesca.

I bambini amano particolarmente questo museo… C’è la sezione di giocattoli tecnici. O il “Mondo dei Bambini” con 1001 cose entusiasmanti da esplorare: modelli meccanici e giochi d’acqua, il camion dei pompieri con una lunga scala, la stanza del proiettore con le sue luci e ombre colorate, la chitarra gigante. E ancora aeroplani, treni, navi, escavatrici, persino una piccola fabbrica di mattoni e tantissimi modellini in movimento. Per i più piccoli, il museo offre un’apposita area di intrattenimento al piano interrato, il “Kinderreich”.

Il Museo è aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 17 (ultimo ingresso alle 16). Non dispone di parcheggio, per cui raggiungetelo con i mezzi pubblici (prendere la S-Bahn fino alla stazione Isator oppure la U-Bahn (linea U1 o U2) fino a Fraunhofer Strasse). Costo biglietti: adulti 8,50 euro. Bambini: 3 euro (gratuito fino ai 6 anni). Biglietto family: 17 euro.

5. In Marienplatz, nella torre dell’Altes Rathaus, c’è un altro museo particolarmente amato dai bambini di tutte le età, lo Spielzeug Museum, cioè il museo dei giocattoli. Colleziona centinaia di giocattoli d’Europa e d’America, dagli orsacchiotti alle bambole russe, dai giochi a molla a quelli in legno, sino a  quelli di plastica. E’ aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17:30; i bambini pagano 1€, gli adulti 3€ e il biglietto famiglia costa 6€.

6. Per i più sportivi, assolutamente imperdibile è il Mike’s Bike Tours. Il tour si svolge con una guida e prevede una visita completa di Monaco in bicicletta, della durata di circa 4 ore. La visita è rivolta alle persone di ogni età, e caschi e seggiolini vengono forniti ai bambini di meno di 4 anni. Ci sono inoltre biciclette per bambini da 16”, 20” e 24”. Il luogo di ritrovo del tour è sotto alla torre dell’antico municipio (Marienplatz). In media un gruppo è composto da 16 persone e non è necessario prenotare in anticipo. I tour si svolgono tutti i giorni dal 1 settembre al 10 novembre con inizio alle 12.30, se il tempo lo permette. Le visite dopo il 10 novembre vengono svolte su appuntamento. Il costo di un tour è di €24,00 per 4 ore. Sconto del 50% per i meno di 14 anni e gratuito per i neonati. C’è anche l’opzione di un tour per una giornata intera, al prezzo di €39,00. Si può pagare in anticipo, con carta Visa o MasterCard, o alla fine del tour, in contanti o con traveller’s check.

7. C’è al mondo qualche bambino che non ha mai sentito parlare di Biancaneve o di Hansel e Gretel? Bè, i vostri piccoli potranno vivere in prima persona queste ed altre famose favole tedesche al Freizeitpark Märchenwald (Fairytale Forest). Attenzione: il parco è aperto dal metà Aprile a metà Ottobre.

8. Monaco ospita anche il circo più grande d’Europa, il Zirkus Krone. Acrobati, clown, animali e tanto altro intratterrano sicuramente grandi e piccini.

9. Da non perdere assolutamente l’Obletter Spielwaren, il negozio di giocattoli più famoso di Monaco: un paradiso altro 7 piani, che troverete all’angolo tra Karlsplatz e Sonner strass.

10. E, per finire, non potete andare a Monaco e non assaggiare l’ottima birra tedesca, famosa in tutto il mondo. Tutti i beer gardens di Monaco sono a misura di bambino e molti  offrono un’area giochi in cui i bimbi possono intrattenersi mentre gli adulti sorseggiano una birra e fanno due chiacchiere. Il Hirschgarten ha anche un piccolo zoo di animali domestici, mentre il Chinesischer Turm (il beer garden della Torre Cinese) ha una bellissima giostra-carosello, di quelle che si  usavano una volta. Poi, c’è la birreria Hofbräuhaus, probabilmente la più famosa di Monaco.  Se ci andate, non dimenticate di dare un’occhiata alle file di boccali di birra sottochiave. Si tratta dei boccali usati dai clienti fedeli della birreria, una caratteristica unica del posto! La Hofbräuhaus si trova in Am Platzl 9 ed è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 24. Per raggiungerla: tutte le linee della metropolitana S, U3, U6 fermata Marienplatz. Oppure, potete scegliere tra le altre tantissime e suggestive birrerie di Monaco. 

Bene… Il weekend è già finito? In un battibaleno vi siete  ritrovati in areoporto in attesa del volo di rientro, che magari è anche in ritardo?! Niente paura e , soprattutto, niente stress! I bimbi possono ingannare il tempo divertendosi nella area giochi dell’areoporto! Mentre mamma e papà gustano l’ultima birra di questo fantastico fine settimana.

Buon viaggio!

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *