Lubiana con bambini: la capitale che non ti aspetti

Lubiana con bambini, la capitale che non ti aspetti.

Non avevamo programmato un viaggio per le vacanze pasquali, ma qualche giorno prima ho ricevuto delle offerte via mail per la Slovenia e abbiamo deciso di partire, sia per la vicinanza (poco più di due ore da Venezia ) sia per la presenza delle terme … avevamo decisamente bisogno di relax!

Invece Lubiana si è rivelata una piacevole sorpresa, una piccola capitale a misura di bambino, una città piena di parchi e con un centro tutto pedonale attraversato dal fiume Ljublianica che sta alla città come la torre Eiffel sta a Parigi.

lubiana com bambini

Alzi la mano chi non ha figli che non amano giocare a principesse o cavalieri coraggiosi? Lubiana sarà perfetta per andare a caccia di draghi, se aguzzate la vista ce ne sono ovunque, ne sono il simbolo, ma più di tutti vi faranno rimanere con il naso all’insù i quattro grandi draghi che proteggono il ponte a loro dedicato.

il ponte dei draghi

Oltre a questo altri ponti importanti attraversano il fiume per esempio, il ponte di Butcher, con migliaia di lucchetti che sigillano l’amore di tante coppie innamorate che hanno poi gettato la chiave nel fiume, o i tre ponti progettati dall’architetto Plecnik noto in patria per i suoi lavori che ha curato anche il restauro di varie parti della capitale.

ponte dell' amore

Ma possono esserci cavalieri e principesse senza un castello? Ovviamente no, e il castello di Lubiana è una presenza importante, non importa dove sei, riesci sempre a vederlo là in vetta alla collina nel pieno centro della città, talmente in alto che per arrivarci si può utilizzare una funivia trasparente o per chi preferisce una bella camminata di circa 20-25 minuti per raggiungere la cima.Una volta arrivati lassù si può godere della vista panoramica su tutta la città e prendere un caffè nella piazza del castello, o a pagamento, visitare l’interno che accoglie il museo della marionetta, mostre permanenti e non, le vecchie carceri e tanto altro ancora

https://www.ljubljanskigrad.si/it/il-castello-di-lubiana/

marionetta

Tra il castello e il fiume c’è il mercato locale con bancarelle cariche di frutta e fiori freschi, una meraviglia per gli occhi, e a ridosso una serie di portici con panifici, bar e ristoranti, dove ne approfittiamo per mangiare qualcosa al volo, un cartoccio di calamari e patatine fritte..

mercato

A questo punto ci dirigiamo verso il nostro albergo e trascorriamo il pomeriggio ad Atlantis, un parco acquatico adatto a piccolissimi, bimbi più grandi e grandi mai cresciti 😉 … ci sono piscine con giochi, scivoli giganti, terme, saune e un centro massaggi di ogni tipo.

Qui in realtà ci passeremo anche quasi tutta la giornata del secondo giorno perché come detto in precedenza abbiamo scelto questa località proprio per la presenza delle terme.

La domenica mattina visitiamo Metelkova, che ho adorato, un luogo surreale che ospita oggi un centro sociale dove nel fine settimana ci sono concerti e manifestazioni. In passato era stato occupato a lungo perché non venisse abbattuto ( ex caserma e prigione) ed è stato completamente riempito di graffiti da artisti locali più o meno famosi in Slovenia, un posto che non vi l ascerà indifferenti con i suoi colori e costruzioni particolari.

metelkova

Ci dirigiamo nel centro di Lubiana per una nuova passeggiata, lungo il fiume, con lentezza, godendoci il sole e curiosando tra le bancarelle di un bel mercatino dell’Antiquariato.

Un’altra cosa assolutamente da non perdere è l’imponente cattedrale di San Nicola, una costruzione barocca con degli affreschi interni meravigliosi e altrettanto spettacolari porte d’ingresso, siamo entrati giusto due minuti, perché era in corso la messa di Pasqua e i turisti, in quel momento, si percepiva che non fossero molto graditi.

2016-03-28 18.14.07-1

Da non perdere:

il Museo dell’ Illusione, con circa 40 mostre, illusioni ottiche e ologrammi, camera antigravità, camera girata di 90° … e tante altre per imparare divertendosi

museo illusioni

https://www.visitljubljana.com/it/visitatori/attivita/arte-e-cultura/museo-delle-illusioni/

 

Il giorno di Pasquetta, dopo un’abbondante colazione in albergo, ci mettiamo sulla via del ritorno, ma prima due importanti tappe ci attendono lungo la strada: non possiamo tornare a casa senza passare a vedere il castello di Predjama e soprattutto le grotte di Postumia.

Il primo è un castello medievale incastonato nella roccia, si potrebbe rimanere a guardarlo per ore, ma purtroppo piove quindi andiamo a ripararci e a pranzare in uno dei ristoranti del parco delle grotte di Postumia aspettando l’ora della nostra visita.

catello di Predjama

Avevo letto un po’ di recensioni contrastanti sulle grotte quindi non sapevo cosa aspettarmi, stiamo parlando comunque delle grotte tra  le più grandi al mondo per estensione, e la maggiore attrazione della Slovenia : io mi sono sentita piccolissima davanti a quello che la natura in milioni di anni è riuscita a creare sotto terra, le ho trovate talmente spettacolari che nessuna foto può catturare tanta meraviglia, in una delle grotte giganti nel passato si tenevano addirittura dei concerti di musica classica , per la perfetta acustica, e oltre ad altri ha tenuto un concerto perfino Pietro Mascagni con la sua Cavalleria Rusticana!

All’ entrata si viene divisi in gruppi in base alla nazionalità e la guida vi accompagna al trenino che ( velocissimo) vi porterà in un punto centrale delle grotte, da li si prosegue a piedi con la guida che spiega tutto sulle formazioni delle stallatiti, stalagmiti, la storia della scoperta della grotta e dell’ unico essere vivente che la abita! Curiosi di sapere cosa sia? Lo so non ci crederete, ma a vivere nelle grotte ci sono i Draghi! Quando siamo andati in visita la mamma drago aveva deposto un uovo in cattività, con grande emozione degli scienziati che seguono questa specie animale così rara al mondo.

2016-03-28 15.15.50

Lubiana è una capitale inaspettata, di un giovane stato ricco di cultura e natura, piccolo, ma con tante cose da vedere… prossima meta per noi il lago di Bled e il fiume Soca?

Finisco con qualche informazione tecnica

Prima di entrare in Slovenia bisogna fermarsi all’ ultimo autogrill per comprare la “vignetta” che permette di muoversi per tutta la rete autostradale, il costo minimo è di 15 euro per una durata di una settimana (se manca, la multa è salata).

Le grotte di Postumia le ho prenotate direttamente sul loro sito il giorno prima di partire , è vero che ogni turno c’è posto per molte persone, ma è un’ attrazione che conta circa 10.000 visite al giorno, si potrebbe rischiare di non trovare spazio all’ orario desiderato. Il prezzo forse è un po’ caro, ma per me ne è valsa assolutamente la pena.

Mi aspettavo un città economica , non lo è più, Lubiana è bella e piena di turisti ,quindi, come giusto i prezzi si sono allineati con il resto delle città Europee … basta però uscire un po’ dal centro per poter mangiare bene senza spendere una molto.

Link http://www.postojnska-jama.eu/it/home

http://www.atlantis-vodnomesto.si/sl-si/

http://www.visitljubljana.com/it/

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *