A passeggiar tra le strade di Marostica

Avete mai fatto caso alle storie che si celano dietro ogni luogo, dietro un qualsiasi angolo di mondo… ? Dalla prateria sconfinata alla più piccola cittadina, ovunque voi andiate, vi imbatterete in antiche leggende, in fiabe, racconti o fatti reali che, nel tempo, hanno forgiato il luogo che state visitando, la sua gente, l’atmosfera che vi si respira.

Piazza Castello Inferiore Marostica

Marostica non fa eccezione, anzi.  La sua è una storia antichissima, eppure – per un weekend – si mescola armoniosamente e amorevolmente con una favola più moderna.

Come tutto ha avuto inizio

Una favola che nasce dalla voglia di guardare finalmente negli occhi persone conosciute solo attraverso il web. Un invito aperto a tutti ed un pugno di persone che decidono di accettarlo, seguendo l’istinto e la voglia di mettersi in gioco. Ed è cosi che la storia antica di Marostica si mescola con quella moderna del #duemoriopenday. Le mie sensazioni sul weekend le potete leggere qui e i dettagli dell’iniziativa li troverete qui.

#duemoriopenday Monica

Oggi, invece, voglio portarvi tra le stradine di Marostica, tra le sue mura, i suoi castelli. Per respirare un’atmosfera d’altri tempi, affascinante e misteriosa, romantica e discreta. Un’idea weekend da trascorrere in famiglia, con i bimbi, in gruppo o da soli, alla scoperta di un gioiellino tutto italiano – che va assolutamente visitato almeno una volta nella vita.

Il cuore di Marostica 

A Marostica si passeggia seguendo il cuore. Un passo dopo l’altro e ci si perde nel silenzio ovattato di questa splendida cittadina medievale, nei suoi dettagli, nei suoi colori, nella sua storia antica.

Marostica Caffè Roma

Il suo piccolo centro storico è uno scrigno dalle mille sfumature… I palazzi sembrano custodire tesori preziosi… e se le loro pietre potessero parlare, racconterebbero storie meravigliose. Ma forse… se vi avvicinante pian piano e porgete l’orecchio ed un pezzo di cuore, riuscirete a sentire una voce raccontare di amori lontani, di coraggiosi cavalieri e di nobili sfide…

 Piazza Castello dal Basso

La Partita degli Scacchi

Eh si! A Marostica si vive e si respira ovunque questa bella storia d’amore, che comincia pressapoco così…

C’era una volta un guerrigliero di nome Rinaldo d’Angarano, il quale si innamorò della bella Lionora, figlia del Castellano di Marostica. Accadde, però, che un altro cavaliere, Vieri da Vallonara, si innamorò della stessa donzella e, come era d’abitudine a quei tempi, i due si sfidarono in un cruento duello.

Il Castellano, però, che non voleva perdere nessuno dei due valorosissimi giovani, proibì lo scontro e decise che Lionora sarebbe andata in sposa a colui che avesse vinto una partita al nobile gioco degli scacchi, da giocarsi nella piazza del Castello, in un giorno di festa, con pedine viventi: lo sconfitto sarebbe diventato lo stesso suo parente sposando l’altra sua figlia, Oldrada...

Marostica Piazza Scacchi vista dal Castello

La grande scacchiera spicca nella piazza illuminata. La vista è spettacolare e sembra già di sentire lo squillo di trombe, il rullare dei tamburi e le pedine viventi che si sfidano al nobile gioco degli scacchi.

Ebbe così inizio, nella seconda domenica di settembre di quel lontano 1454, “la partita al nobil ziogo de li scacchi”, a veder la quale arrivarono da ogni dove cavalieri e ambascerie. Qualche secolo più tardi, e più precisamente nel 1923, il prof. Francesco Pozza ebbe l’idea di rappresentare la partita. Nel 1954 venne riproposta da Mirko Vucetich e da allora, negli anni pari, la magnifica scacchiera lastricata di Marostica si trasforma e prende vita, avvolta nell’abbraccio murato del Castello da Basso, del Palazzo del Doglione e della Rocca adagiata sul monte Pausolino.

Marostica vista sulle mura della Rocca

Palazzo del Doglione: i rintocchi delle campane della sua Torre ricordano ai cittadini l’inizio delle sedute del Consiglio Comunale

Ogni due anni, la cittadina rivive questa spettacolare sfida, nella quale re, regine, cavalli, torri e alfieri si spostano nei riquadri della scacchiera, ripetendo con precisione ed eleganza le mosse dei due giocatori contendenti, annunciate da un araldo.

La visita al Castello da Basso

Purtroppo, la famosa Partita degli Scacchi avviene a Settembre, negli anni pari. Essendo un freddo Febbraio e pure di un anno dispari, dovremo accontentarci di immaginarla… Per fortuna, non è cosi difficile. Anche perché, complici Monica – l’organizzatrice del #duemoriopenday – e la fantastica Pro Loco di Marostica, la visita al Castello Inferiore si trasforma in una meravigliosa avventura.

Castello Marostica Visita Animata 1

Il Castello da Basso, infatti, – con i suoi loggiati, il pozzo, il  mastio potente, i portoni di legno antico e i dettagli che sbucano ovunque l’occhio si posi – incanta da subito grandi e piccini.

Castello Da Basso Marostica

Castello Marostica Balestra

Castello Marostica dettagli spade

Ma la sua bellezza si amplifica, quando davanti ai nostri occhi la sua storia prende vita… Sbandieratori, musici, nobili dame e coraggiosi cavalieri appaiono come per magia. Sono i figuranti della famosa Partita degli Scacchi, che trasformano una semplice visita in un esperienza indimenticabile.

Castello Marostica sbandieratori 2

Marostica Castello da Basso Sbandieratori

Castello di Marostica Visita Animata 7

Castello Marostica Sbandieratori 3

Giullari di corte, cavalieri e cortigiane ci prendono per mano e ci trasportano in un mondo lontano.

Marostica Visita Animata Castello dama

Ci raccontano di pizzi e merletti, di elmi, scudi, lance e spade. Di banchetti nobili e tavole imbandite. Ed impariamo così che il bicchiere doveva sempre essere condiviso con il vicino e che le posate, a quei tempi, ancora non si usavano..

Castello Marostica Visita Animata banchetto

Per un pomeriggio, le bambine si trasformano in meravigliose principesse…

Castello Marostica bimbi 2

I bambini in prodi cavalieri…

Castello Marostica Leo e Ale Cavalieri

Castello Marostica piccoli cavalieri

E i grandi…? I grandi ritornano bambini, più dei bambini veri.

Castello Marostica Grandi Cavalieri

Fa bene al cuore e all’anima vedere come la storia e l’arte, quando raccontante con il cuore, possano unire le persone, emozionarle, divertirle…

Castello Marostica Cavalieri in combattimento

Castello Marostica Visita Animata Piero e Tiz

La visita si completa con una passeggiata sui camminamenti, dai quali si gode di una vista meravigliosa su tutta Marostica.

Campana Castello Marostica

E non può mancare il suono della campana. Secondo la leggenda, se si fa risuonare una sola volta e si esprime un desiderio con cuore sincero, questo si avvererà.

Dopo tante emozioni è ora di riposare. Di coccolarsi con i ricordi di questi luoghi meravigliosi…. Per fortuna, il weekend non è ancora finito. Ci aspetta una meravigliosa Villa Palladiana, una passeggiata a Bassano del Grappa e tutte le informazioni pratiche per organizzare un fine settimana a Marostica. Curiosi? Restate con me…

Da non perdere a Marostica

  • Marostica rivive ogni due anni quella appassionata Partita degli Scacchi con personaggi viventi, alla presenza del popolo tutto, tra costumi fastosi, parate nobili e gonfaloni multicolori. Per chi volesse assistervi, conviene prenotare con largo anticipo.
  • La cittadina è anche famosa per la fioritura dei ciliegi, da metà Maggio a fine Giugno che culmina con la Festa delle Ciliegie, l’ultima domenica di Maggio.
  • Bellissima ed adatta a tutti la Passeggiata dei Cammini fino alla Rocca, che permette di ammirare panorami davvero suggestivi;
  • Per maggiori informazioni su cosa fare e cosa vedere a Marostica, date un’occhiata al bellissimo blog di Monica Viaggi e Baci
Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

16 Responses to A passeggiar tra le strade di Marostica

  1. millybimbieviaggi Rispondi

    05/03/2013 at 10:08

    Che brava Valentina!!! Mi piace molto la tua capacità di unire le emozioni alle informazioni pratiche!!!
    ….le damigelle e i cavalieri…che meraviglia!!! 🙂

    • The Family Company Rispondi

      05/03/2013 at 10:12

      Detto da te, questo complimento vale doppio 🙂
      La parte più difficile per me è sempre scegliere le foto. Le metterei tutte. Appena riesco, faccio un album su Flickr! Un abbraccio a te e alla tua bellissima principessa!

  2. Ale Rispondi

    05/03/2013 at 11:21

    ciao Vale! che brava…faresti venir voglia di visitare Marostica a chiunque ti legge! complimenti cara!

    • The Family Company Rispondi

      05/03/2013 at 11:26

      Ma grazie tesoro!! Che bello iniziare la giornata con questa iniezione di complimenti! Un abbraccio!

  3. Annalisa Rispondi

    05/03/2013 at 11:57

    Brava! Viene voglia di tornarci subito!!!

    • The Family Company Rispondi

      05/03/2013 at 11:58

      Grazie Annalisa… La voglia di tornarci e di tornarci con voi c’è da quando siamo andati via… Un abbraccio

  4. Tiziana Rispondi

    05/03/2013 at 15:19

    In questo bellissimo racconto c’è un’unica nota stonata, ma pazienza, quando ci si mette in ballo… bisogna saper affrontare i rischi 🙂 Ciao cara.

    • The Family Company Rispondi

      05/03/2013 at 15:20

      Non mi dire che la nota stonata è la vostra bellissima foto… !!! Siete meravigliosi! Un abbraccio!

  5. Giorgia Mazzanti Rispondi

    05/03/2013 at 23:10

    Questa vostra esperienza insieme ma ha regalato un altro pezzettino di voi <3

  6. Pingback: Pasqua 2013: viaggi, weekend ed eventi per bambini | The Family Company

  7. Pingback: Pasqua 2013: viaggi, weekend ed eventi per bambini | The Family Company

  8. Pingback: Caccia al Tesoro in Villa Palladiana | The Family Company

  9. Pingback: Caccia al Tesoro in Villa Palladiana | The Family Company

  10. Wladimiro guerra Rispondi

    01/12/2013 at 00:53

    Un racconto meraviglioso, da Marosticense innamorato della mia città, voglio farti i complimenti per la bellezza della tua ” narrazzione fotografica “. Grazie

    • Valentina Cappio Rispondi

      01/12/2013 at 07:19

      Wladimiro grazie di cuore. Sono davvero commossa dai tuoi complimenti. Grazie davvero. E complimenti a voi per la vostra meravigliosa città-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!