New York con bambini: cosa vedere e dove giocare

Oggi ospitiamo il racconto di Carlotta, mamma di Gaia e Luca, rispettivamente 8 e 3 anni, che ci parla di cosa vedere a New York con bambini. Carlotta ha vissuto nella Grande Mela per 8 anni. Poi, per amore, è tornata in Italia ed ora vive a Como con la sua adorata famiglia. New York, però, le è rimasta nel cuore. Ecco, dunque, che – non appena ha potuto – è saltata su un aereo con marito e figli per viverla, questa volta, a misura di bambino.

New York con bambini

Thanks to Lisa Jacobs

New York rappresenta il sogno d’intere generazioni di europei. Per molti, la Grande Mela ha significato una vita nuova e la possibilità di realizzare un sogno. Per altri, è semplicemente una metropoli piena di fascino in cui trascorrere qualche giorno di vacanza. Per me, New York ha rappresentato una città ricca di scelte, un luogo tante volte visto nei film che, a un tratto, diventa realtà tangibile. Ci ho vissuto otto anni. Da single. Quando, invece, l’estate scorsa ho deciso di visitare New York con i miei bambini, mi sono chiesta: cosa potrà offrire ai più piccoli una metropoli come questa? La risposta è davvero semplice: NY è un gigantesco parco giochi, per grandi e per piccini. Certo, se si viaggia con bambini e – soprattutto – se si vuole visitare anche i dintorni, bisognerà tenere in considerazione i loro ritmi e i tempi di spostamento; per tale ragione, è spesso consigliabile rivolgersi a un buon noleggio auto direttamente a New York.

Per quanto riguarda cosa vedere e cosa fare nella Grande Mela con bambini, personalmente inizierei con un vero e proprio luogo di culto: una passeggiata a Central Park, che – oltre agli spazi immensi in cui correre e giocare – offre anche tantissime attrazioni per i più piccoli:

  • il Tisch Children Zoo che ospita tantissimi animali da fattoria come maiali, pecore e mucche, un teatro con  spettacoli giornalieri ed una “foresta incantata”, dove poter esplorare e giocare con la fantasia.
  • l’immensa statua in bronzo di Alice nel Paese delle Meraviglie, che si trova a nord del Conservatory Water (East 74th Street): al contrario di quanto succede per la maggior parte delle statue, su questa i bambini possono toccare i buffi personaggi, arrampicarcisi sopra liberamente e rotolare giù!
  • Il Belvedere Castle, dove  - attraverso installazioni e shows – i bambini imparano i segreti della flora e della fauna del Central Park.
  • Infine, da non perdere… l’immancabile giro in carrozza!
New York con bambini

Thanks to Patrick Nouhailler

Simili, ma dai nomi meno altisonanti, sono il Battery Park, adagiato sulle rive più meridionali di Manhattan, e il Prospect Park, che si trova nel quartiere di Brooklyn. Proprio da queste parti, inoltre, si trova anche il Brooklyn Bridge Park. Qui c’è un parco acquatico molto ricco di attrazioni, tra le quali spiccano gli scivoli con vista sullo Skyline di Manhattan. Da non perdere, soprattutto quando si viaggia nella bella stagione, lo zoo del Bronx, che, tra le altre cose, è anche il più grande zoo statunitense.

Anche se non si tratta di una vera e propria area giochi, c’è da dire che i più piccoli resteranno a bocca aperta (come del resto anche i grandi) di fronte all’imponenza dei grattacieli di Midtown. Le celebri strade di New York, infatti, sono un vero e proprio spettacolo di un’architettura magnificente e piena di colori. E con la notte, d’un tratto si accendono le luci di Times Square: uno scintillio che davvero non lascerà indifferenti i bambini.

New York con bambini

Thanks to Tomás Fano

Per ciò che riguarda l’aspetto più culturale della visita, segnalo l’ American Museum of Natural History, uno dei luoghi più visitati dalle famiglie a New York. I bambini impazziranno di gioia nel veder sfilare, di fronte ai loro occhi, ricostruzioni di dinosauri e altri animali, piante e ambienti preistorici perfettamente riprodotti.

New York con bambini

Thanks to American Museum of Natural History

Per cercare di approfittare al meglio di tutta l’energia dei più piccoli, si può proporre loro una passeggiata sull’Esplanade, una via pedonale che costeggia il fiume Hudson dal Financial Center fino al punto più a sud di Manhattan. Da qui è possibile godere del panorama dei grattacieli e del continuo passaggio delle imbarcazioni che navigano il fiume più importante della città. I bambini potranno divertirsi in assoluta sicurezza, essendo, come detto, una passeggiata interdetta al traffico dei veicoli. Inoltre, a intervalli assai regolari, sull’Esplanade si possono trovare delle fornitissime aree giochi nelle quali permettere ai piccoli di dare sfogo a tutta la loro voglia di divertimento.

New York con bambini

Thanks to David Shankbone

Almeno una giornata va poi dedicata a Coney Island, nei pressi di Brooklyn, dove troverete un gigantesco Luna Park e il New York Aquarium, un luogo magico abitato da lontre, foche e pinguini. E, per finire in bellezza, un po’ di shopping a misura di bambino sulla 5th Avenue, al FAO Schwarz: si tratta del più grande negozio di giocattoli del mondo, nel quale sono state girate le scene del film “Mamma ho perso l’aereo”!

Statene certi, visitare New York con bambini sarà un’esperienza indimenticabile!

 

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>