Roma insolita con bambini: il Museo di Porta San Paolo

A pochi passi dal centro di Roma si apre, nel bel mezzo di piazzale Ostiense ed accanto alla Piramide Cestia, un museo molto curioso perché allestito proprio all’interno di una delle antiche porte delle Mura Aureliane, che dalla fine del III secolo d.C. cingevano e difendevano la città. Infatti, proprio per questo, si chiama Museo di Porta San Paolo.

La porta deve il proprio nome alla vicina Basilica di San Paolo Fuori le Mura e da alcuni anni è stata adibita a piccolo museo ed allestita con alcuni oggetti provenienti dagli scavi archeologici effettuati lungo la Via Ostiense, strada che oggi come ieri conduce fino ad Ostia, l’antico porto romano.

museo di porta san paolo

Se avete un po’ di tempo libero (il museo è aperto solo la mattina!) e volete fare qualcosa di diverso con i vostri bambini, non perdete l’occasione di far conoscere loro un luogo molto interessante ed una parte importante della storia della città e con qualche accortezza, potrete trasformare una giornata poco emozionante in un successo assicurato! Il museo è poi ad ingresso gratuito per tutti, il che ovviamente non guasta mai!

Anche se il tempo non dovesse essere dei migliori, niente paura, il museo è al chiuso, anche se in una bella giornata di sole è più facile apprezzarlo, perché c’è la possibilità di uscire sulla terrazza, proprio sopra l’arco principale della porta, per godersi un bel panorama sulla città!

Appena arrivati, si dovrà salire una scala ripida per raggiungere l’interno vero e proprio della porta: qui troveremo una serie di stanzette e corridoi che potremo girare in libertà fino ad arrivare alle Torrette d’avvistamento laterali. Nei vari ambienti, disposti su due piani, si troveranno resti provenienti dall’antica Necropoli Ostiense, come iscrizioni in latino e resti di monumenti funebri affrescati con scene mitologiche. Inoltre in due differenti vani si potranno ammirare due bellissimi plastici ricostruttivi che cattureranno sicuramente l’attenzione di bambini e adulti: in uno è rappresentata la città di Ostia Antica e nell’altro il complesso dei porti degli imperatori Claudio e Traiano.

museo di porta san paolo

Continuano a salire invece, si potranno ammirare gli affreschi un po’ più recenti (se così si possono definire!) databili tra la fine del 1200 e gli inizi del 1300 che decoravano una piccola cappella dove in passato si riuniva una comunità di cristiani bizantini. Ovviamente alla fine della visita c’è il momento migliore e cioè l’affaccio sulla terrazza esterna: da qui si potrà ammirare molto da vicino e soprattutto dall’alto la grandiosa e bianchissima Piramide Cestia! Il luogo in sé è molto piccolo, ma essendo poco frequentato è possibile anche sostare un po’ con i bambini nelle sale delle torri e organizzare, sempre nel rispetto del luogo, qualche giochino per apprendere meglio quanto visto.

museo di porta san paolo

Potrete ad esempio organizzare una piccola battaglia (anche a “morra cinese”) oppure far preparare ai bambini qualche spada o scudo in cartone, far disegnare o colorare qualche personaggio dell’epoca o inventare una storia ambientata all’interno della Porta tanti secoli fa… Insomma spazio alla fantasia e buona visita a tutti!

Autore: L’Asino d’Oro Associazione Culturale

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *