Andata e ritorno

L’ho sempre pensato. I viaggi sono come le persone: si fanno trovare al momento giusto. E al momento giusto ti invitano a partire. Ad andare.
 :::
homeaway pasqua
Si perchè un viaggio è partire molto prima di partire. Un disegno appena accennato che piano piano si dispiega e si dipana. Traducendosi in piccoli passi, in spettacolari incontri, in chilometri macinati, in imprevisti, in memorabili istanti.
 ::: 
Un po’ come quegli sguardi in cui incappi per caso, quando meno te lo aspetti.  Senza preavviso, senza un motivo apparente, ecco che un paio di occhi ti parlano senza parlare. C’è un intero mondo dentro. Che immagini, che vedi, che vivi. Anche se ancora non lo conosci.
 :::
Ecco, il viaggio per me è così.  Incappi improvvisamente in una meta, anche se pensi di essere stata tu a sceglierla. In realtà, nella maggior parte dei casi, una galassia intricata di piccoli, minuscoli segnali ti porta proprio là, in quel preciso luogo, in quell’esatto momento. Un viaggio che prima immagini dentro la testa, poi – passo dopo passo – si trasforma in cammino.
 :::
Highlands Pertshire On The Road

Si. Perché c’è sempre un momento in cui quella galassia intricata di segnali appena accennati diventa reale: quando, ad esempio, la striscia bianca della strada corre così forte da diventare quasi invisibile. Quando, con i miei figli, scelgo la colonna sonora che farà da sfondo ai chilometri che si inseguono. Quando le campagne, i palazzi, i fiumi e le persone diventano impalpabili, mentre danzano fuori dal finestrino, strusciando languidamente contro i nostri sguardi.

Immagini che si susseguono. Immagini mai viste. Eppure già viste. L’imponderabile che diventa reale. E noi, inesorabilmente, che ci tuffiamo senza ritegno nello stupore meraviglioso di ogni nuova partenza.

Domani partiremo per uno di questi viaggi.

Come sempre accade, non abbiamo scelto noi la meta. È stata la meta a scegliere noi. O meglio, noi abbiamo scelto la casa che ci ospiterà: un fienile ristrutturato nel Chianti senese, scovato per caso mesi fa su Homeaway. È bastato che il mio sguardo si posasse su questa immagine affinché il viaggio iniziasse. Nella mia mente.
 :::
pasqua homeaway

Photo credits: homeaway.it

::: 
La finestra di un fienile aperta sulla campagna toscana. Fuori, la vita.
Mi è entrata negli occhi questa fotografia. E con essa, l’istantanea e netta percezione della felicità sottile. Semplice. Quella fatta di piccole cose.
::
La felicità romantica di farsi cullare da panorami infiniti, con il profumo dei primi fiori che sbocciano, il cinguettio degli uccelli, il sole che filtra attraverso i rami, batuffoli di nuvole azzurre che si rincorrono giocose.
::
cielo nuvole uccelli
 :::
La felicità leggera di un buon bicchiere di vino sorseggiato al tramonto, con la mia playlist a fare da sottofondo e le urla gioiose dei miei bimbi che si ricorrono nel grande giardino del fienile.
::: 
bicchiere vino
 :::
La felicità spensierata delle piccole grandi avventure in famiglia. Scovare una misteriosa spada nella roccia. Giocare a nascondino tra i viottoli di borghi antichi.  Visitare un’antica cantina. Perdersi tra sentieri e tratturi. Viaggiare tra le campagne toscane a bordo di un treno a vapore.
::: 
pasqua toscana homeaway
 ::::
La felicità genuina di ritrovare le cose che contano. Andata e ritorno. E nel mezzo, un nuovo pezzo di strada. Dove noi siamo la musica, il passo, il viaggio stesso.
 :::
E allora partiamo. Verso questa meta delicata ed armoniosa che arriva proprio quando ne abbiamo più bisogno. Ci si sveglia una mattina, da tante mattine ormai, e il mondo sembra impazzito; l’impossibile accade senza mai che qualcuno paghi il conto.
::
homeaway pasqua
Oggi sento il dovere di fermarmi. Di restare in ascolto. Di regalare ai miei figli un po’ di bellezza e di armonia.
 :::
Perché così è la vita.
 :::
“Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì è la felicità”.
 :::
Niente e nessuno può toglierci questo. Il diritto alla felicità.
 :::
Buon viaggio, amici.
viaggi con bambini a pasqua homeaway
:::::
:::::
:::::
::::
Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

8 Responses to Andata e ritorno

  1. Elena Rispondi

    23/03/2016 at 10:11

    Benvenuta nella mia amata Toscana allora!

  2. Chiara Rispondi

    23/03/2016 at 14:04

    Beh, la Toscana in generale, i dintorni di Siena in particolare, e poi in questo periodo di primavera in boccio…creano un mix da urlo! 🙂
    Buon viaggio e buona Pasqua!

  3. Tuscanima Rispondi

    24/03/2016 at 10:04

    Buongiorno Valentina, come ti capisco. Anch’io sono mamma e mi ritiro spesso con mia figlia nella mia amata casetta sulle colline della Versilia, conosci questa zona? Se vuoi venire in estate dai un’occhiata:
    https://www.homeaway.it/affitto-vacanze/p6045659

  4. Un fienile nel chianti??? No, io ti seguirò tantissimo!!! E le tue bellissime foto 🙂 Buon viaggio cara <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!