A Riva del Garda, in una notte di fiaba

Per volare, non servono le ali. Basta vagare per le strade infinite della fantasia, seguire mappamondi immaginari, scivolare nel labirinto dei propri sogni, chiudere gli occhi e, semplicemente, partire… In valigia, i nostri desideri e nulla più. E, sul passaporto, il timbro del viaggio perfetto. Il viaggio delle emozioni.

Notte di Fiaba 2012 2a

Un viaggio in cui tutto diventa possibile. E tutto può succedere. Ad esempio, che il mondo cominci a fluttuare. Che strane biciclette comincino a volare. Che ai bambini spuntino, improvvisamente, baffi e bombette.

Notte di Fiaba 2012 2b

Può capitare anche che un libro diventi enorme, talmente grande da potersi tuffare tra le sue pagine. Per assaporare ogni riga, ogni parola e cavalcare ciò che l’immaginazione ci restituisce con generosità, sempre. I bambini ce lo insegnano ogni volta. Ed io, ogni volta, me ne sorprendo… E mi emoziono.

Come mi sono emozionata durante la manifestazione “Notte di Fiaba”, a Riva del Garda, tra le cui caratteristiche vie e piazzette, ogni anno, prendono vita capolavori della letteratura per ragazzi, attraverso un percorso a tappe che trasporta grandi e piccini nella dimensione più vera, quella della fantasia.

La fiaba di quest’anno cominciava pressapoco così:

Scommetto 20.000 sterline contro chiunque lo desideri che riuscirò a fare il giro del mondo in 80 giorni o meno; in 1.920 ore, o 115.200 minuti!

Eh già. Avete indovinato! Si tratta de Il Giro del Mondo in 80 Giorni, il famoso classico di Jules Verne, liberamente adattato e trasformato in uno spettacolo che sa di magia.

Notte di Fiaba 2012 1

Allora, siete pronti? Forza che si parte! Si, certo, subito. Immediatamente! Perché voi sapete bene che un gentiluomo del 1872 non scherza mai quando fa una scommessa! Per questo i soci della prestigiosa Accademia delle Scienze di Londra prendono sul serio l’impassibile Phileas Fogg quando scommette tutte le sue ricchezze: compirà il giro del mondo in soli 80 giorni!

E così, insieme al gentleman inglese e al suo fedele maggiordomo, Passpartout, ci trasformiamo in viaggiatori avventurosi, saltiamo da un piroscafo all’altro, scampiamo a tempeste, superiamo mille peripezie… A complicare l’avventura, ci si mette il detective di Scotland Yard Fix: convinto che Fogg sia l’autore di una grossa rapina alla Banca di Inghilterra, lo (in)segue per tutto il viaggio nel tentativo di arrestarlo!

Attraversiamo l’Europa in treno, e – con una nave – da Brindisi, raggiungiamo l’Egitto… Qui, tra mummie, sabbia e sole cocente, scampiamo ad arrabbiatissimi poliziotti travestiti…

Riusciamo, poi, ad imbarcarci sul treno che dovrebbe portarci in India… ma, a differenza di quanto annunciato dalla stampa internazionale, la ferrovia non è stata ancora ultimata! Dunque, siamo costretti a proseguire il viaggio in groppa ad un elefante! Ammaliati dalle dolci note orientali, dai colori e dai profumi speziati, il destino ci mette alla prova nuovamente, con un salvataggio inaspettato: quello della giovane e bella principessa Auda, la quale si unisce alla scombinata combriccola diretta, questa volta, ad Hong Kong…

Qui, il detective Fix tende un tranello a Passpartout, facendogli perdere l’imbarco per Yokahoma. Intanto, insieme a Fogg, ci accorgiamo che la nave per l’America non parte da Yokahoma, ma da Shangai. Salpiamo, dunque, per la Cina, mentre Passpartout finisce a lavorare in un circo.

Per fortuna, lo ritroviamo e – giunti a Shangai – riusciamo a salpare tutti insieme verso l’America, dove faremo fare i conti con pericolosi cowboy e con il solito Fix, sempre in agguato. Ancora una volta riusciamo a sfuggire e, tra mille pericoli, ci imbarchiamo sulla nave che ci riporterà in Inghilterra

Il nostro viaggio attorno al globo è finito… ma tante avventure ci aspettano ancora per le strade di Riva del Garda. I laboratori, i giochi, il circo, le narrazioni, la musica, i bellissimi fuochi d’artificio ed il lago, ovviamente.

Passeggiamo, dunque, con la consapevolezza che il viaggio della vita è composto da un milione di passi, ma che spesso, per viaggiare davvero, ne basta solo uno. Quello della fantasia…

Notte di Fiaba, fuochi

 Notte di Fiaba 2013

Anche la  fiaba scelta per l’edizione 2013 è un classico della letteratura per ragazzi: “Le Avventure di Tom Sawyer” – di Mark Twain. E’ la storia di un ragazzino vivace e sveglio, intraprendente, un po’ discolo, ma che sa riconoscere il valore dell’amicizia e sa trasformare ogni giornata in una nuova avventura. Non è forse tra i libri più letti ai bambini di oggi, ma è un racconto bellissimo e questa è la giusta occasione per condividerlo con i nostri piccoli viaggiatori.

Per maggiori dettagli sull’edizione 2013 di Notte di Fiaba, date un’occhiata al sito dell’evento. Sul sito Garda Trentino, invece, troverete tantissimi suggerimenti per organizzare una fine settimana in questi luoghi meravigliosi, in qualsiasi momento dell’anno.

A Dicembre, poi, ci sarà la Casa di Babbo Natale. E noi di certo non mancheremo… Voi?

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

11 Responses to A Riva del Garda, in una notte di fiaba

  1. Monica Rispondi

    27/08/2012 at 13:41

    Ma che meraviglia… Peccato averlo saputo solo ora. L’anno prossimo, ci organizzeremo per tempo, però!

    • The Family Company Rispondi

      27/08/2012 at 13:42

      Ciao Monica! Noi ci saremo senz’altro l’anno prossimo. Più in là, scriverò un post con tutte le informazioni pratiche su alberghi, parcheggi, ecc ecc Cosi, ci si organizza al meglio. A presto!

  2. Francesca Rispondi

    27/08/2012 at 14:19

    Bellissimo racconto e bellissime foto. Grazie!!

    • The Family Company Rispondi

      27/08/2012 at 14:20

      Grazie a te Francesca. Le foto non rendono giustizia alla magia che si respira… Se non ci sei mai stata, ti consiglio davvero di andarci, l’anno prossimo. A presto!

  3. Emy Rispondi

    27/08/2012 at 15:05

    wow! abbiamo scoperto Riva del Garda quest’anno, lanciandoci nel giro del Lago e l’abbiamo subito eletta meta x le vacanze dell’anno prossimo, vedendo poi questa bellissima iniziativa cercherò di far combaciare le 2 cose!!

    • The Family Company Rispondi

      27/08/2012 at 15:08

      Ciao Emy! L’iniziativa merita davvero! E Riva del Garda è talmente bella, che è una gioia visitarla. Sia per i grandi che per i piccoli… E in inverno… tutti nellaCasa di Babbo Natale…!

  4. Tiziana Rispondi

    27/08/2012 at 22:30

    Stupendo, quanto vale un’esperienza come questa per far conoscere ai bambini i grandi romanzi della letteratura.
    In questo momento storico sono messi a confronto due grandi autori che trattano del libro “Il giro del mondo in ottanta giorni” quello del passato è Verne eeeeeee…. l’altro siamo noi di “Continua il viaggio” :)

    La prima foto è da premio.

    • The Family Company Rispondi

      27/08/2012 at 22:33

      Tiziana ti ringrazio tantissimo!!
      Sai che anche a me è ventua in mente la stessa similitudine?! Bisogna ammetterlo… ne sta uscendo un vero capolavoro ;-)! Ho appena riletto l’ultimo contributo… mi aspetta un arduo compito! ;-) Un abbraccio…

  5. Carla Rispondi

    28/08/2012 at 14:25

    wow! che spettacolo! Il prossimo anno non voglio perderlo questo evento!!!!

  6. tommaso Rispondi

    16/05/2013 at 01:24

    Articolo molto interessante

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>