Proprio come in un film: la Monument Valley

Il rosso: un solo colore e mille sfumature. Dalla Valley of Fire fino al Bryce Canyon, il rosso è stato sempre il filo conduttore del nostro viaggio on the road tra i Parchi USA. Con le sue infinite tonalità ci ha costantemente ricordato quanto la natura riesca ad essere sorprendente…

E quel rosso non ha ancora finito di incantarci. La prossima tappa del nostro itinerario è, infatti, un’icona del profondo West. Map Factor Navigator impostato e …via, di nuovo su strada! La Scenic Route 89 si snoda davanti a noi – dobbiamo viaggiare per quasi 500 chilometri: dal Bryce Canyon fino alla famosissima Monument Valley.

monument 1

Arriviamo al bivio con l’Arizona State Route 98 e ci inoltriamo lungo questa strada che collega il Canada al Messico. Passiamo davanti al Glen Canyon Dam, una diga del fiume Colorado sovrastata da un ponte che, quando nel 1959 fu inaugurato, era il più grande ponte ad arco del mondo. È tardi, ma come si può non fermarsi ad ammirare quel blu intenso di acque incastonate tra il marrone-rosso della terra? Poco più in là il Lake Powell, un’area che offre infinite possibilità per i turisti.

monument2

Le nostre giacche a vento prendono posto nel retro dell’auto, la temperatura si alza sempre più: siamo a Page. Per visitare comodamente la Monument Valley, abbiamo deciso di alloggiare nel panoramico albergo all’interno del sito: The View. Ma se intendete optare per una soluzione diversa, la città più vicina è Kayenta. Noi abbiamo preferito Page, più comoda per gli spostamenti del giorno successivo. Da qui, infatti, prendiamo la Highway 98, poi la 164 ed infine la 163. Entriamo finalmente nella Navajo Nation, un territorio all’interno dello stato dell’Arizona, al confine con lo Utah, lasciato in gestione al popolo Navajo.

monument3

Il panorama è sempre più struggente grazie ai colori fenomenali, agli spazi immensi e alle suggestive case mobili degli indiani. Sembra davvero di essere stati catapultati nel set di un film. Avete mai visto un film western nella cita, con le caratteristiche conformazioni rocciose di colore rossastro sullo sfondo?! Bé, se lo avete visto, l’ambientazione è quasi sicuramente il luogo dove ci troviamo noi oggi: la Monument Valley.

monument4

Abbiamo scelto di proposito di arrivare nel pomeriggio: a quest’ora i raggi del sole non cadono più perpendicolarmente ed i colori sono spettacolari – il momento più propizio per fare fotografie! La Valle è gestita dal popolo Navajo, l’ingresso è a pagamento (5 dollari a persona, fino a 9 anni gratuito) ed è possibile effettuare la visita in vari modi: da soli con la propria auto (ma bisogna fare molta attenzione a causa del territorio sconnesso; ed è proprio per questo motivo che abbiamo noleggiato una 4×4), oppure con una visita guidata (e, in questo caso, si ha la possibilità di visitare anche una zona interdetta a chi effettua il percorso con il proprio mezzo). Se optate per la visita guidata, sappiate che potete scegliere di effettuarla in Jeep, a piedi o a cavallo, in compagnia di una vera guida indiana!

monument5

Con la immancabile mappa che ci hanno consegnato all’ingresso iniziamo il tour della Monument Valley: prima tappa, il Visitor Center – immancabile per i bellissimi souvenir: oggetti prodotti dai nativi che vengono mostrati con orgoglio su delle piccole bancarelle.

monument9

Pian piano procediamo. Osserviamo rapiti, scattiamo fotografie su fotografie, ci stupiamo ad ogni curca! E ripensiamo a tutti i film che sono stati girati qui: “Ombre rosse”, “Il massacro di Fort Apache”, “Riobravo” … la lista è lunghissima. E, allora, se visitate Monument Valley con i bambini, perché non  improvvisare un bel set insieme a loro e renderli John Wayne per un giorno?!

monument6

Siamo gli ultimi ad uscire: cerchiamo di non perderci niente – neanche uno scenario – cercando disperatamente di catturarlo con le nostre fotocamere, ma consapevoli che non riusciremo mai ad immortalare alla perfezione le tante sfumature, ma soprattutto le tante emozioni che stiamo vivendo.

monument7

monument8

Monument Valley Consigli Pratici:

  • Qualche informazione in più: un ottimo sito per scoprire tutto il mondo Navajo è Discover Navajo.
  • Orari di visita: Valley Drive è aperta dalle 6:00 alle 20:30 da Maggio a Settembre e dalle 8:00 alle 16:30 da Ottobre ad Aprile. Il Centro Visitatori è aperto dalle 6 alle 20 dal Maggio a Settembre e dalle 7:00 alle 19:00 da Ottobre ad Aprile (è chiuso a Natale e nel Giorno del Ringraziamento).
  • Clima: le temperature della Monument Valley sono quelle di un qualsiasi deserto. Pertanto, in estate soprattutto, non dimenticate crema solare, cappellino e calzature adatte.  Portate con voi acqua in abbondanza (almeno 4 litri a persona in estate) e cercate di programmare la visita nel tardo pomeriggio o la mattina presto. Soprattutto se viaggiate con i bambini, evitate le ore più calde, dalle 11:00 alle 16:00.
  • Il Parco: Monument Valley ha un’estensione enorme ma solo una strada ed un sentiero sono aperti al pubblico. Valley Drive è una strada in pessime condizioni, lunga circa 17 miglia, quasi impossibile da affrontare dopo una pioggia abbondante. Wildcat Trail, un percorso loop di circa 3 miglia che gira intorno a West Mitten Butte, è l’unico sentiero segnalato del parco. Se desiderate vedere di più, optate per una visita guidata. Non avventuratevi da soli al di fuori dei percorsi segnalati!
  • Dove dormire: come detto prima, all’interno del sito c’è un albergo-lodge che si chiama The View; in alternativa – a soli 6 miglia da Monument Valley – c’è il Goulding’s Lodge & Campground. Leggermente più lontano, potete trovare varie sistemazioni nella vicina città di Kayenta.
  • Buono a sapersi: il Centro Visitatori ha un ristorante, un negozio di souvenir e un piccolo supermarket.

Suggerimenti su cosa fare in zona:

Se avete qualche giorno in più e volete esplorare i dintorni, ecco le mete da non perdere nei pressi di Page:

  • Horseshoe Ban:  a circa dieci chilometri  da Page, troverete l’Horseshoe Ban- dove il fiume Colorado ha creato una curva straordinaria con una roccia a forma di zoccolo di cavallo:  i bimbi resteranno sbalorditi, ma attenzione perché è pericoloso; teneteli vicini a voi.

monument valley con bambini consigli

  • Antylope Canyon: non siamo andati a causa della prenotazione della visita che avrebbe causato un ritardo eccessivo rispetto al nostro programma di viaggio, ma è uno dei posti più spettacolari e più affascinanti del mondo (si entra solo con le guida e il momento migliore per visitarla è durante le ore centrali della giornata).
  • Lake Powell: un bel lago che offre un’infinità di attrazioni per le famiglie con bambini. Dalla piscina al soggiorno in houseboat, ma ci si può accontentare anche solo di un tour in barca. Per gli amanti dei cavalli, è possibile praticare di equitazione in un vero rach, dove cenare come un vero cowboy! In questa pagina troverete moltissime brochures da scaricare, sognare, realizzare.
Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

2 Responses to Proprio come in un film: la Monument Valley

  1. Martina Rispondi

    21/03/2014 at 21:42

    Bel post e belle foto! Ho fatto tre viaggi fantastici con i miei tre figli negli Stati Uniti in camper… Forse il più bello è stato quello nel west. L’Antylope Canyon è ciò che i miei figli ricordano con più meraviglia e entusiasmo. Segnatevelo come MUST assoluto.

    • Valentina Cappio Rispondi

      22/03/2014 at 16:34

      Martina ma che bello fare la tua conoscenza! Seguo il tuo consiglio e mi segno l’Antylope Canyon come meta da inserire assolutamente!!! Grazie per essere passata di qua..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!