Week end con bambini in Alta Val Taro

Non è solo viaggiare.

Tra quel saliscendi di stradine, dietro quelle curve, dentro ogni paesino abbarbicato, abbiamo trovato delle storie. Val di Taro. Un piccolo universo raccolto, che pullula di emozioni, di leggende, di persone, di incontri.
__
week end con bambini in val taro
C’è il fascino della natura. Quella incontaminata, che ti avvolge, ti coccola, ti ricorda che “lentezza” significa “riscoperta”. Riscoperta dei rapporti umani, dei dettagli, delle sfumature che rendono un luogo diverso, speciale.
__
C’è la meraviglia di borghi piccolissimi. Eppure così vivi. Così ricchi di sorprese, di angoli nascosti, di tesori mai dimenticati.
__
week end con bambini in val taro
C’è il cibo buono. Quello cucinato con gratitudine ed infinito amore. Ingredienti locali e rigorosamente di stagione, gesti secolari, ricette segrete tramandate con cura e riverenza di generazione in generazione.
__
week end con bambini in val taro
Ci sono le persone. Che amano questa vallata, la sua natura, le case color pastello, le chiese antiche, i borghi, i castelli, le praterie infinite. E te ne parlano con gli occhi che brillano ed il cuore che accoglie.
elisa
C’è l’Alta Val Taro. Una meta, forse, ancora poco conosciuta. Ancora preservata dal turismo di massa. Un luogo privilegiato. Tanto che qui, una volta, transitava l’antica Via degli Abati (ancora oggi percorribile).
Lo ammetto, un po’ mi dispiace a svelarne i segreti. Ma noi l’abbiamo amata così tanto, da non potere che condividere le millemila emozioni che abbiamo provato lassù, in quel lembo di Appennino tra Emilia e Liguria, dove culture secolari, storia e natura si sono fusi, abbracciati, mescolati ed amati, uscendone arricchiti a vicenda.
week end con bambini in val taro
Ci siamo stati in un soleggiato week end di Maggio.  Il nostro itinerario si è dolcemente dispiegato tra praterie puntellate di giallo, incantevoli borghi, feste locali e piccoli musei straordinari, custodi di enormi tesori. Nei prossimi giorni,  vi racconterò più nel dettaglio ogni singola tappa. Nel frattempo, ecco il nostro diario di viaggio in breve e qualche informazione pratica per organizzare un week end con bambini in Val Taro.
_

Primo giorno: Bedonia 

Con le sue gialle praterie e il Polo Museale del Seminario Vescovile, Bedonia è una tappa imperdibile se volete visitare l’Alta Val Taro con i bambini. Iniziate l’esplorazione proprio dal seminario, un luogo pieno di fascino, dove potrete visitare il Planetario, la meravigliosa e antica biblioteca ed il Museo di Scienze Naturali. Quest’ultimo affascinerà grandi e piccini e potrete addirittura osservare un pulcino con tre zampe! Prestissimo, tutti i dettagli!

week end in val taro con bambini

Poi, tutti a fare merenda a Parco Cattaneo con la famosa focaccia di Ferruccio: nei giardini, oltre ad un grazioso parco giochi, troverete anche numerose opere d’arte en plein air, l’antica porta di Bedonia e la biblioteca comunale con angolo dedicato ai più piccoli ed una bella mostra sui lupi, con postazioni interattive per i bimbi.

parco cattaneo bedonia

Se potete, visitate questo meraviglioso paesino durante l’Infiorata del Corpus Domini che, quest’anno, cade il 21 Giugno.

Secondo giorno: Compiano e Tarsogno

Mura antiche, stradine acciottolate e case in pietra: un vero gioiellino. Infatti, Compiano è tra i borghi più belli d’Italia. E, a fare da guardia, il bellissimo e maestoso Castello dei Landi, dalla storia travagliata ed affascinante, abitato fino al 1986 dalla Marchesa Gambarotta, ultima proprietaria del maniero. Alla sua morte, non avendo eredi, ha regalato il castello al comune con la promessa che non avrebbero toccato nulla degli arredi contenuti al suo interno e che le sue spoglia fossero conservate nella cappella del castello. Così è stato ed è tutt’ora.

castello compiano

Potete scegliere di partecipare ad una visita guidata all’interno degli appartamenti della nobile donna, oppure – ideale per i bambini – partecipare ad un’avventura fiabesca grazie ai numerosi eventi family- friendly organizzati nel castello. Presto, maggiori dettagli!

Nel pomeriggio, ci dirigiamo verso Tarsogno, detto anche il paese delle fonti, perché circondato da numerosi ruscelli e sorgenti. Tarsogno ospita un museo davvero eccezionale: il Museo dell’Emigrante. Con cura ed amore, sono state raccolte tantissime foto, documenti ed oggetti appartenuti agli abitanti della valle che, per necessità, sono emigrati all’estero o in altre regioni d’Italia. Un vero tuffo nel passato e nella storia di questo paese che, però, è un pochino la storia di tutti noi.

week end con bambini in val taro


Terzo giorno: Borgo Val di Taro ed Albareto

Iniziamo la nostra ultima giornata in Val Taro, facendo colazione a Borgotaro – il centro più grande della vallata.

week end con bambini in val taro

Dopo aver passeggiato per il suo centro storico, ci fermiamo alla Pasticceria Steckli per assaggiare la loro specialità: l’Amor – un dolce che viene dall’Engadina e che è stato portato a Borgo Val di Taro da una famiglia di svizzeri che si sono trasferiti qui ed hanno aperto una pasticceria. La ricetta di questo dolce è, da allora, rimasta segreta ed è stata tramandata al nuovo proprietario della pasticceria che, così, continua a deliziare i palati dei locali e dei turisti. Pare che in Italia sia possibile assaggiare l’Amor solo a Borgo Val di Taro e a Pontremoli!

amor

Per pranzo, raggiungiamo un meraviglioso ranch in una frazione di Albareto. Qui, cavalli e calessi ci attendono… ma di questo vi parlerò nei prossimi giorni!

weekend con bambini in val taro

Gli appuntamenti da non perdere

A Bedonia
Mostra interattiva per bambini sul lupo, presso la Biblioteca Comunale, fino al 20 Maggio
Camminata nella Pieve, il 2 Giugno
Infiorata del Corpus Domini, 21 giugno
Spettacolo teatrale per bambini della compagnia Lupus in Fabula, il 22 Giugno
Sagra della Trota, che si svolge a Bedonia, da più di mezzo secolo, la terza domenica di Agosto

Ad Albareto
Festa della Primavera ad Albareto, la prima domenica di Maggio
Fiera Nazionale del Fungo Porcino, ad Albareto il secondo week end di Settembre
Tortellata San Giovanni, il 21 Giugno a Boschetto e il 22 Giugno a Gotra
Festa sull’aia il 5 e 6 Luglio a Gotra
Festa della Croce il 27 Luglio ad Albareto
Festa dei bambini il 20 Luglio a Boschetto
Festa in pigiama l’8 Agosto ad Albareto
Fiaccolata il 14 Agosto ad Albareto
Festa della Patata il 6 settembre a Boschetto
Fiera Nazionale del Fungo Porcino dal 12 al 14 Settembre ad Albareto
Festa della castagna il 5 Ottobre a Folta

A Borgo Val di Taro
Festa del Salame e della Torta d’Erbe di Brunelli, la prima domenica di Maggio
Festa del Gelato, 17-18 Maggio in Piazza Manara a Borgo Val di Taro
Fiera della Pentecoste, a Borgo Val di Taro il 9 Giugno
Mangialonga Borgotarese, il 15 giugno

Gli eventi dell’Oasi di Ghirardi (che si estende tra Borgo Val di Taro e Albareto); per il calendario, consultate il sito www.oasighirardi.org

A Compiano
8 Giugno: Festa della chiusura del Cantamaggio a Sugremaro

Per maggiori informazioni sul territorio, sugli eventi e sugli itinerari possibili, vi rimando al sito dell’Ente Turistico www.turismovaltaro.it

E a prestissimo, su questi schermi, per tanti altri suggerimenti su come trascorrere un bellissimo week end con bambini in Val Taro!

 

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

3 Responses to Week end con bambini in Alta Val Taro

  1. Valentina Rispondi

    14/05/2014 at 19:35

    Che bello!!! Questa è la mia zona! Io sono originaria di Varese Ligure 🙂 che si trova nel Val di Vara, praticamente a fianco! Questi sono tutti posti ben conosciuti per me 😉 che belle foto, è stato bello rivedere questi luoghi! Sono stata vicino ad Albareto solo una settimana fa 🙂

  2. Pingback: Dove mangiare in Val Taro | The Family Company

  3. Pingback: Cosa vedere a Parma con bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *