Viaggi con bambini: la mia check list

Dopo aver macinato chilometri con i miei bimbi, spesso sola con loro mentre il papà resta a casa a lavorare, non mi definisco certo una mamma viaggiatrice infallibile. Però, il fatto di viaggiare con due bambini e di dover contare solo sulle mie forze, ha sicuramente affinato l’organizzazione e la gestione del viaggio stesso.

Un esempio? Una check list rigorosa delle cose da fare prima di partire e una lista di piccoli accorgimenti da adottare. Eccoli qui, magari potrebbero tornare utili ad altre famiglie viaggiatrici!

viaggi con bambini

Documenti nei viaggi con bambini

1) verifica che tutti i documenti di riconoscimento (carte d’identità e/o passaporti) siano in regola

2) verifica con l’Ambasciata del Paese che si visiterà se occorrono visti e/o permessi particolari (in USA, ad esempio, serve il passaporto con microchip elettronico e il modulo ESTA, qui maggiori dettagli)

3) un piccolo accorgimento prima di partire: fai qualche fotocopia di tutti i documenti di riconoscimento e tienile separate dagli originali

4) in caso di  viaggio on the road o di fly and drive, verifica se occorre la patente internazionale

Voli nei viaggi con bambini

1) verifica sempre le politiche di ciascuna compagnia aerea in fatto di bambini (i servizi che offre a bordo, le linee guida su bagagli, tariffe, passeggini, culle, la documentazione necessaria, ecc)

2) se possibile, fai il check-in online per evitare code in aeroporto e stampa almeno un paio di copie dei biglietti

3) verifica (e rispetta!) i pesi massimi consentiti sui bagagli (a questo link, pesi e dimensioni consentiti dalla maggior parte delle compagnie aeree per il bagaglio a mano)

4) 24 ore prima della partenza, controlla con la compagnia aerea gli orari dei voli per essere sicura che non ci siano state modifiche. Se disponibili, iscriviti ai servizi di alert (sms o email) per essere informata in tempo reale di eventuali cambiamenti last minute

5) spiega preventivamente ai bambini tutte le procedure di sicurezza in aeroporto, soprattutto se è la prima volta che volano; ricorda che passeggini e carrozzine non possono passare attraverso metal detector ma devono essere chiusi e fatti passare attraverso gli appositi dispositivi a raggi X, mentre il bimbo – se non cammina – passerà dal metal detector in braccio al genitore (per cui preparati per tempo, mentre sei in fila)

6) ricorda la regolamentazione sui liquidi in volo (presto un post di approfondimento su questo argomento)

Assicurazione sanitaria nei viaggi con bambini

Soprattutto in caso di viaggi con bambini fuori dall’Europa, è sempre sempre da fare! Io preferisco quella completa, che include furto e smarrimento bagagli e annullamento volo in caso di imprevisti (e con i bimbi può capitare: avete presente la varicella che arriva tipo il giorno prima di partire???).

È possibile anche scegliere assicurazioni che prevedano eventuali spostamenti di emergenza in Paesi vicini dove l’assistenza sanitaria sia più affidabile e/o il rimpatrio anticipato.

Le offerte sono tante e valide; un sito a cui dare un’occhiata è senz’altro quello di Allianz Global Assistance, che propone soluzioni diverse a seconda della tipologia di viaggio che si farà. Per un’assicurazione viaggio in caso di weekend in una città europea, ad esempio, offrono l’Euro City Weekend, mentre in caso di viaggi più lunghi  c’è l’All Inclusive o il Long Stay.

I miei consigli, comunque, a prescindere dall’assicurazione che sceglierai, sono questi:

1) non valutare un’assicurazione solo dal prezzo; non sempre le assicurazioni più economiche sono la scelta migliore. Leggi sempre tutte le clausole e assicurati di aver capito perfettamente cosa l’assicurazione copre e cosa no

2) stai attenta ai massimali previsti sulle spese mediche; è importante avere massimale illimitato soprattutto se si vaggia in Paesi come gli Stati Uniti

3) se sei incinta, fai attenzione a cosa l’assicurazione prevede per quanto riguarda imprevisti e/o incidenti relativi alle gravidanze

Soldi e carte di credito

Porta con te il bancomat, almeno una carta di credito e un po’ di contanti. Prima di partire:

1) verifica se la tua banca richiede l’attivazione del prelievo all’estero

2) procurati una piccola borsetta a tracolla in modo da avere a portata di mano un po’ di banconote di piccolo taglio in valuta locale (ed evita di esibire in pubblico una quantità di denaro che potrebbe fare gola a eventuali malviventi)

3) ricordarti di non tenere carta, bancomat e soldi tutti nello stesso posto, ma suddividili in varie tasche e scomparti

Medicine & Vaccini

1) Nel mio zaino, soprattutto in caso di viaggi con bambini, non mancano mai:  un termometro, un antibiotico a largo spettro, un antistaminico, un antipiretico, del cortisone, un antidiarroico e/o disinfettante intestinale, un antinfiammatorio.

2) In caso di Paesi con clima particolarmente caldo, non dimenticare una buona crema solare, repellente per zanzare e altri insetti e un buon integratore di potassio e magnesio.

3) In Paesi a rischio, ricordati di bere sempre acqua minerale sigillata, niente ghiaccio e niente verdura cruda. Attenzione anche alla frutta: lavala sempre prima di mangiarla. Se possibile, porta un disinfettante per l’acqua.

 

4) Per i vaccini, distingui sempre tra quelli consigliati e quelli indispensabili (io utilizzo il sito www.viaggiaresicuri.it curato dal Ministero degli Esteri) e confrontati comunque con il tuo pediatra.

Prese di corrente, caricabatterie ed elettronica

Questa è una cosa a cui pochissimi pensano: spesso le prese elettriche all’estero sono diverse da quelle italiane, per cui – senza un opportuno adattatore – si rischia di restare senza corrente.Per fare questa verifica, puoi dare un’occhiata a Wikipedia, a questo link.

Se usi smartphone e tablet, ti consiglio anche di portare un caricabatteria da viaggio (qui trovi la mia recensione del modello Anker Astro3, davvero ottimo).

Per le macchine fotografiche, porta una batteria di riserva.

Scarica un buon navigatore sullo smartphone, soprattutto se prevedi un on the road. Ma non dimenticare anche una cartina classica, in caso non ci sia segnale.

Pernottamenti

C’è chi preferisce prenotare tutto prima di partire, c’è chi invece decide di prenotare una volta sul posto. Per quanto mi riguarda, dipende dalla destinazione e dal periodo. Se è alta stagione o in caso di eventi particolarmente importanti, preferisco prenotare preventivamente.

In ogni caso, però, l’arrivo in un Paese straniero o in una nuova città rappresenta un po’ il  momento di debolezza maggiore, soprattutto in caso di viaggi con bambini. Quindi suggerisco di prenotare sempre la prima notte (anche le prime due o tre, se c’è il fuso orario che offusca la mente!).

****

Ecco, questa è la mia check list. Ma scommetto che anche tu ne hai una. Anzi, se hai consigli di aggiungere, sarò lieta di allungare la lista!

E per organizzare al meglio i tuoi prossimi viaggi con bambini, ti suggerisco anche di leggere:

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

6 Responses to Viaggi con bambini: la mia check list

  1. Ale Rispondi

    31/07/2014 at 10:33

    Vale cara!! Ne sai sempre una più del diavolo!! Le fotocopie dei documenti d’identità…. non ci avevo mai pensato!! Grandissima dritta da una super mamma viaggiatrice!!

  2. Elisa Rispondi

    31/07/2014 at 20:02

    Questa me la salvo e la tengo da parte.
    E’ perfetta e super organizzata, il contrario di me 😉
    Io ti stimo lo sai? Ti ho vista varie volte, sola, insieme ai tuoi bimbi e il pensiero è sempre quello: “ma come fa?????”

    grande vale 🙂

    • Valentina Cappio Rispondi

      01/08/2014 at 20:30

      Che dire Eli? Io ti ho già detto tutto. Mi hai ridato il sorriso più volte e te ne ringrazio. Ti infilerei nel taschino e ti porterei con me ovunque. Grazie di cuore.
      PS sei tu la grande! Con manina in fascia e le tue canzoncine che scaldano il cuore…

  3. Anna Rispondi

    01/08/2014 at 11:37

    Mi accingo a a partire per la prima volta in un paese straniero con la mia bimba di 4 anni ed ho già fatto una check list che ha bisogno di essere integrata con la tua! Grazie mille, le liste sono sempre provvidenziali!

    • Valentina Cappio Rispondi

      01/08/2014 at 20:29

      Grande Anna!!!! Se ti va, raccontaci come è andata! E se vuoi aggiungere la tua lista sotto, noi ne saremo contenti. C’è sempre sempre sempre da imparare! Un abbraccio forte!
      Buone vacanze!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!