Fantacity e i custodi dei sogni

Così, un giorno che sembrava del tutto identico agli altri, si è compiuta nuovamente la magia. Anche questa volta, siamo riusciti a scovare un passaggio segreto e a passare dalla vita reale al Regno della Fantasia.

spoleto fantacity

Fantacity. No, non cercatelo nei libri. Non lo troverete. È un luogo sospeso, fatto apposta per dare potere ai bambini. E per consentire ai grandi di riscoprire la gioia di lasciarsi andare, di giocare, di stupirsi dei dettagli.

spoleto fantacity

Come una visione, Spoleto ci aspettava seduto sul suo trono di rocce e pietre antiche. L’affascinante borgo umbro si è trasformato – per un intero weeekend –  nel Regno del gioco e della fantasia. Una favola moderna più che un evento. Un saliscendi continuo di creatività, di arte, di spettacoli e di laboratori.

fantacity 6

Siamo diventati pastai, insieme a nonne e nonni che ci hanno mostrato la magia di mescolare uova e farina. Con amore e con pazienza. Sempre.

spoleto fantacity 9

Abbiamo giocato con colori e pasta di zucchero, per trasformarci in pasticceri e decoratori di meravigliosi cupcakes.

fantacity 11

Ci siamo affidati alla delicatezza di Ayumi, che ha trasportato grandi e piccini attraverso l’antica arte giapponese dell’origami, ovvero l’arte di piegare la carta per dare vita a varie figure di fantasia. E abbiamo imparato che la tecnica dell’origami ha anche una valenza sacrale, in quanto rappresenta la trasformazione di una cosa materiale (come la carta e in origine la carta di riso, prodotto della terra) in qualcosa di diverso, superiore. Come l’amore…

fantacity 13

Dalla trasformazione della carta siamo passati alla lavorazione dell’argilla…

spoleto fantacity

I bimbi dovevano modellarla e plasmarla, infilarci dentro un fagiolo ed un biglietto con su scritto il sogno che avrebbero voluto realizzare.

spoleto fantacity

Un laboratorio straordinario, perché lascia intravedere il potere che abbiamo di trasformare i nostri sogni in realtà. Basta averne cura per vederli fiorire. Ma è altrettanto bello avere cura dei sogni degli altri, proprio come se fossero i nostri.

spoleto fantacity

I bambini venivano, infatti, invitati a lasciare la propria opera insieme a tutte le altre. Solo alla fine del Festival, sarebbero tornati a riprenderla. Tra le decine di composizioni, diventava davvero difficile riconoscere la propria. Ecco allora che si sceglie il custode dei sogni di qualcun altro. A casa, dovrà essere interrato e innaffiato. E, quando il fagiolo fiorirà, sapremo che avremo contribuito a realizzare il sogno di un altro bimbo, ovunque esso sia nel mondo. Meraviglioso, non è vero?

spoleto fantacity 3

Poco più in là, altri mondi, altri giochi ed altri sogni prendevano forma. In Piazza Duomo, ad esempio, si giocava a basket.

fantacity 12

O si esplorava l’Europa, con un enorme gioco dell’oca. All’interno di musei e botteghe, si scoprivano i segreti della tessitura,  la storia dei Romani e quella dei Longobardi. Ma ci si avvicinava anche alla natura. Diventando guardie forestali per un giorno. O magari per una vita intera.

fantacity 18

Non siamo riusciti a partecipare a tutti i laboratori. Erano davvero tantissimi. Così come gli spettacoli, le visite guidate, le esposizioni ed i musei.

Ma di certo non potevamo mancare al Fantacity di Spoleto. Quando la creatività chiama, la family risponde. Appuntamento all’anno prossimo dunque: con il nostro piccolo trolley carico di sogni, raggiungeremo ancora Fantasity per essere cullati dalle ali della fantasia. Venite con noi?

Fantacity 2016

Quest’anno Fantacity si terrà a Perugia, dal 15 al 17 Aprile. Trovate tutti i dettagli ed il programma completo dell’evento qui: www.fantacity.eu

Se non riuscite a partecipare, potreste approfittare di tanti altri straordinari eventi, in programma nei dintorni – come Spoleto a Colori e il Festival dei Due Mondi.

spoleto

Ma l’Umbria, si sa, è bellissima da visitare sempre. Per idee e suggerimenti su cosa vedere a Spoleto con bambini, date un’occhiata al nostro itinerario di un weekend e alla nostra mini-guida. Non lontano, poi, ci sono le Cascate delle Marmore, Perugia e la Città della Domenica, e tante altre destinazioni a misura di bambino.

Ti è piaciuto quello che hai letto?
Condividilo
Entra nel Club delle Famiglie Viaggiatrici

4 Responses to Fantacity e i custodi dei sogni

  1. Francesca Rispondi

    18/04/2014 at 09:38

    Che bella favola…sì, questo post è proprio una favola!!

    Le foto poi…. 🙂

    complimenti!!

    • Valentina Cappio Rispondi

      18/04/2014 at 13:13

      Grazie Franci! Tutto merito dei nostri piccoli viaggiatori! Bellissimo weekend, grazie mille per la fantastica compagnia!

  2. Noooo me lo sono perso! Bellissima esperienza è bello il tuo spazio, pieno di informazioni utili 🙂
    Il mio nanetto ora ha 3 anni e cerco sempre di stimolarlo (senza forzarlo) perché fosse per lui farebbe sempre le stesse cose…è a dir poco abitudinario! Belle le foto e il post, buono a sapersi per le prossime edizioni 🙂

    • Valentina Cappio Rispondi

      25/04/2016 at 08:55

      Grazie carissima!! E piacere di conoscerti, anche se solo virtualmente! Vengo a curiosare nel tuo blog ora 🙂 Un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *